testi amArgine: O Superman Laurie Anderson

(Finisce che ti ritrovi in un bar di Ptuj con due coetanei, non sai un cazzo di sloveno, ma tu sei di gennaio e loro sono più giovani che, sfondi di birra Union, ricordano Mick Ronson come seconda chitarra degli Stones quando suonarono in Jugoslavia nel ’76, ma in un sussulto d’orgoglio e di plurilinguismo li correggi ricordando che si trattava di Mick Taylor. Finita la pioggia, e a chilometri di distanza, ti chiedi se poi gli Stones suonarono davvero in Jugoslavia nel ’76, poi per uno scherzo di una qualche sinapsi torna in mente Laurie Anderson, chissacazzo come…)
Questa signora è la vedova di Lou Reed, il pezzo è del 1982.

O Superman. O judge. O Mom and Dad. Mom and Dad.
O Superman. O judge. O Mom and Dad. Mom and Dad.
Hi. I’m not home right now. But if you want to leave a
message, just start talking at the sound of the tone.
Hello? This is your Mother. Are you there? Are you
coming home?
Hello? Is anybody home? Well, you don’t know me,
but I know you.
And I’ve got a message to give to you.
Here come the planes.
So you better get ready. Ready to go. You can come
as you are, but pay as you go. Pay as you go.

And I said: OK. Who is this really? And the voice said:
This is the hand, the hand that takes. This is the
hand, the hand that takes.
This is the hand, the hand that takes.
Here come the planes.
They’re American planes. Made in America.
Smoking or non-smoking?
And the voice said: Neither snow nor rain nor gloom
of night shall stay these couriers from the swift
completion of their appointed rounds.

‘Cause when love is gone, there’s always justice.
And when justice is gone, there’s always force.
And when force is gone, there’s always Mom. Hi Mom!

So hold me, Mom, in your long arms. So hold me,
Mom, in your long arms.
In your automatic arms. Your electronic arms.
In your arms.
So hold me, Mom, in your long arms.
Your petrochemical arms. Your military arms.
In your electronic arms.

*

O Superman. O giudice. O Mamma e Papà. Mamma e Papà.
Ciao. Non sono a casa in questo momento.
Ma se volete lasciare un messaggio, cominciate a parlare dopo il segnale acustico.
Ciao? Sono tua Madre. Ci sei? Stai tornando a casa?
Ciao? C’è qualcuno in casa? Beh, tu non mi conosci, ma io ti conosco.
Ed ho un messaggio da darti.
Stanno arrivando gli aerei.
Perciò è meglio che ti tenga pronto. Pronto a partire. Puoi venire
così come sei, ma pagare per il viaggio.

Risposi: OK. Chi sei in realtà? E la voce disse:
Sono la mano, la mano che prende.
Sono la mano, la mano che prende.
Stanno arrivando gli aerei.
Sono aerei Americani. Fatti in America.
Fumatore o non fumatore?
La voce disse: Né neve né pioggia né le tenebre
della notte fermeranno questi mezzi dal veloce
compimento della loro rotta prestabilita.

Perché quando l’amore è sparito, c’è sempre giustizia.
E quando la giustizia è sparita, c’è sempre la forza.
E quando la forza è sparita, c’è sempre Mamma.

Ciao Mamma! Stringimi, Mamma, nelle tue lunghe braccia.
Nel tuo braccio automatico. Il tuo braccio elettronico.
Il tuo braccio petrolchimico. Il tuo braccio militare.
Nel tuo braccio elettronico.

testi amArgine: R.E.M. We all go back to where we belong

Il protagonista del video è il poeta John Giorno

R.E.M. – We All Go Back to Where We Belong

I dreamed what what you were offering
Imagine lying next to me
You should, and your reputation talks
I will write our story in my mind
Write about our dreams and triumphs
This might be my “Innocence Lost”
I can taste the ocean on your skin
That is where it all began
I dreamed that we were elephants
Out of sight, clouds of dust
And woke up thinking we were free

Oh oh oh
I can taste the ocean on your skin
That is where it all began
We all go back to where we belong
We all go back to where we belong
This really what you want
This really what you want

I can taste the ocean on your skin
That is where it all began
We all go back to where we belong
We all go back to where we belong
This really what you want
This really what you want

*

Ho sognato quello che mi stavi offrendo
Immaginato di averti vicina al mio fianco
Potresti, la tua reputazione parla da sola
Scriverò la nostra storia a mente
Scriverò dei nostri sogni e dei nostri trionfi
Questa potrebbe essere la mia “Innocenza perduta”
Riesco a sentire il sapore dell’oceano sulla tua pelle
È qui che tutto ha avuto inizio

Ho sognato che eravamo elefanti
Fuori dalla vista, nuvole di polvere
E mi sono svegliato pensando che fossimo liberi

Riesco a sentire il sapore dell’oceano sulla tua pelle
È qui che tutto ha avuto inizio
Tutti torniamo al nostro luogo di appartenenza
Questo è veramente quello che vogliamo

testi amArgine: Nirvana, Come as you are

Come As You Are

Come as you are
As you were
As I want you to be
As a friend
As a friend
As an old enemy
Take your time
Hurry up
The choice is yours
Don’t be late
Take a rest
As a friend
As an old memoria
Memoria, memoria, memoria
Come doused in mud
Soaked in bleach
As I want you to be
As a trend
As a friend
As an old memoria
Memoria, memoria, memoria
And I swear that I don’t have a gun
No, I don’t have a gun

*

Vieni Come Sei

Vieni come sei
Come eri
Come voglio che tu sia
Come un amico
Come un vecchio nemico
Fai con calma
Oppure in fretta
La scelta è tua
Non fare tardi
Riposati un attimo
Come un amico
Come un vecchio ricordo
Ricordo, ricordo, ricordo
Vieni inzaccherato di fango
Inzuppato di varecchina
Come voglio che tu sia
Come una moda
Come un amico
Come un vecchio ricordo
Ricordo, ricordo, ricordo
E giuro che non ho una pistola
No, non ho una pistola

testi amArgine: Ultravox! Just for a moment

Just for a moment

Talking in the window as the light fades
I heard my voice break just for a moment
Talking by the window as the light fades
I felt the floor change into an ocean
We’ll never leave here, never
Let’s stay in here forever
And when the streets are quiet
We’ll walk out in the silence

Listening to the movement that the night makes
I let the room fade just for a moment
Sitting in the shadows that the leaves make
I felt the floor change into an ocean
We’ll never leave here, never
Let’s stay in here forever
And when the streets are quiet
We’ll walk out in the silence

Listening to the music the machines make
I let my heart break just for a moment
Listening to the music the machines make
I felt the floor change into an ocean
We’ll never leave here never
Let’s stay in here for ever
And when the streets are quiet
We’ll walk out in the silence

*

Solo per un attimo

Parlando nella finestra quando la luce dissolve
Ho sentito la mia voce rotta solo per un attimo
Parlando dalla finestra quando la luce dissolve
Ho sentito cambiare il pavimento in un oceano
Non lasceremo mai questo posto, mai
Restiamo qui per sempre
E quando le strade sono tranquille
Usciremo in silenzio

Ascoltando i movimenti della notte
Ho lasciato svanire la stanza solo per un attimo
Seduto sulle ombre delle foglie
Ho sentito cambiare il pavimento in un oceano
Non lasceremo mai questo posto, mai
Restiamo qui per sempre
E quando le strade sono tranquille
Usciremo in silenzio

Ascoltando la musica delle macchine
Lascio il mio cuore spezzarsi solo per un attimo
Ascoltando la musica delle macchine
Ho sentito cambiare il pavimento in un oceano

Non lasceremo mai questo posto, mai
Restiamo qui per sempre
E quando le strade sono tranquille
Usciremo in silenzio

testi amArgine: Lou Reed Dime Store Mystery

DIME STORE MYSTERY/IL MISTERO DA QUATTRO SOLDI

He was lying banged and battered, skewered
and bleeding talking crippled on the cross
Was his mind reeling and heaving
hallucinating fleeing what a loss
The things he hadn’t touched or kissed
his senses slowly stripped away
Not like Buddha, not like Vishnu
life wouldn’t rise through him again

I find it easy to believe that he might
question his beliefs
The beginning of the last temptation
dime story mystery

The duality of nature, godly nature
human nature splits the soul
Fully human, fully divine and divided
the great immortal soul

Split into pieces, whirling pieces, opposites attract
From the front, the side, the back
the mind itself attacks

I know the feeling, I know it from before
descartes through Hegel belief is never sure
Dime store mystery
last temptation

I was sitting drumming, thinking thumping, pondering
the mysteries of life
Outside the city, shrieking, screaming, whispering
the mysteries of life

There’s a funeral tomorrow
at St. Patrick’s the bells will ring for you
Ah, what must you have been thinking
when you realized the time had come for you

I wish I hadn’t thrown away my time
on so much human and so much less divine
The end of the last temptation
the end of a dime store mystery

*

Giaceva pesto e ferito, trafitto
e sanguinante, mutilato che parlava dalla croce
con la mente che mulinava e ansimava
allucinava fuggiva che perdita
Le cose che non aveva toccato o baciato
i sensi lentamente lo abbandonarono
non come Buddha, non come Vishnu
in lui la vita non sarebbe tornata

Trovo facile credere
che abbia potuto mettere in discussione le sue convinzioni
l’inizio dell’ultima tentazione
mistero da quattro soldi

La dualità della natura divina
della natura umana divide l’anima
completamente umano, completamente divino e diviso
la grande anima immortale

Frantumata in pezzi, pezzi vorticanti, gli opposti si attraggono
dal di fronte, dai lati, dal dietro
la mente attacca se stessa

Conosco la sensazione, l’ho già provata
da Cartesio a Hegel la fede non è mai sicura
Mistero da quattro soldi
ultima tentazione

Ero seduto che tamburellavo pensavo martellavo meditavo
sui misteri della vita
fuori la città gridava urlava sussurrava
dei misteri della vita

C’è un funerale domani a St. Patrick’s
le campane suoneranno per te
Ah, cosa devi aver pensato
quando hai capito che era giunto il tuo tempo?

Vorrei non aver buttato via il mio tempo
su cose tanto umane e su così poco di divino
la fine dell’ultima tentazione
la fine del mistero da quattro soldi

testi amArgine: David Bowie Ashes to Ashes

tra il 1983 e il 1996 ho condotto in una radio privata una trasmissione settimanale “Dangerous Rhythm”, un’ora di rock, jazz e new wave. Durante l’ora, molto serioso, leggevo il testo tradotto in italiano di una canzone famosa, comunque bella. Il criterio della scaletta era uno solo, andava quello che mi piaceva e mi portavo pure i dischi da casa. Un ritorno al passato insomma. Cominciamo con un grande David Bowie.

ASHES TO ASHES1

(Bowie)

Do you remember a guy that’s been
In such an early song
I’ve heard a rumour from Ground Control
Oh no, don’t say it’s true

They got a message
from the Action Man
“I’m happy, hope you’re happy too
I’ve loved
all I’ve needed to love
Sordid details following”

The shrieking of nothing is killing
Just pictures of Jap girls
in synthesis and I
Ain’t got no money and I ain’t got no hair
But I’m hoping to kick but the planet it’s glowing

CHORUS
Ashes to ashes, funk to funky2
We know Major Tom’s3
a junkie
Strung out in heaven’s high
Hitting an all-time low

Time and again I tell myself
I’ll stay clean tonight
But the little green wheels are following me
Oh no, not again
I’m stuck with a valuable friend
“I’m happy, hope you’re happy too”
One flash of light
but no smoking pistol

I never done good things
I never done bad things
I never did anything out of the blue,
Want an axe to break the ice
Wanna come down right now

CHORUS

My mother said
to get things done
You’d better not mess
with Major Tom4

CENERE ALLA CENERE

Vi ricordate di quel ragazzo che stava
In una canzone così vecchia
Ho sentito una voce dalla Torre di Controllo
Oh no, non ditemi che è vera

Hanno ricevuto un messaggio
dal Protagonista
“Sono felice, spero che anche voi lo siate
Ho amato tutti quelli
che avevo bisogno di amare
Seguono sordidi dettagli”

L’urlo del Nulla mi sta uccidendo
Solo foto di ragazze giapponesi
in sintesi e io
Non ho soldi e non ho capelli
Ma spero di farcela ma il pianeta sta bruciando –

RITORNELLO
Cenere alla cenere, funk al funky2
Sappiamo che il Maggiore Tom3
è un tossico
Confinato nell’alto dei cieli
Raggiunge una depressione senza fine

Spesso mi sono detto
Devo rimanere “pulito” stanotte
Ma le piccole assuefazioni mi inseguono
Oh no, non un’altra volta
Sono cotto di un amico prezioso
“Sono felice, spero che anche voi lo siate”
Un lampo di luce
ma nessuna pistola fumante

Non ho mai fatto cose buone
Non ho mai fatto cose cattive
Non ho mai fatto niente di inaspettato
Voglio un’ascia per rompere il ghiaccio
Voglio tornare immediatamente giù

RITORNELLO

Mia madre mi diceva
di portare a termine le cose
Meglio che non perdi tempo
con il Maggiore Tom

Note:

1 Ashes to Ashes, Dust to Dust: “cenere alla cenere, polvere alla polvere” preghiera proveniente dal canone di preghiera della Chiesa Anglicana, in particolare usato nel rito del funerale.
2 E’ probabile che questo verso sia un nonsense per mantenere una certa assonanza con la preghiera originale “cenere alla cenere, polvere alla polvere” e nello stesso tempo fare rima con “junkie”. Il funk è un genere musicale e pertanto potrebbe esserci anche un doppio senso.
3 Major Tom è il protagonista di Space Oddity. Tutto il brano costituisce un aggiornamento della sua storia.
4 Bowie riscrive una filastrocca per bambini che dice: “My Mummy said/that I never should/play with the Gipsies in the wood” (“La mamma mi ha detto/che non dovrei mai/giocare con gli Zingari nel bosco”)