un paio di aforismi

Geografie: La Calabria è un posto talmente dimenticato da Dio e dagli uomini che persino radio Maria si prende male. (23/11)

Extraterrestri: In America c’è l’Area 51, in Italia ci sono gli Alfaniani, esseri alieni provenienti da altri Bondi. (28/11)

Annunci

Cinque canzoni inedite e una aggiunta

La Prima

Tutti guardano intorno
come bambini la prima volta,
storditi dall’immenso
di buonsenso incasinato
senza averne, prendono
qualsiasi cosa a portata di mano
anche se non si sa cos’è,
né se faccia bene o male.
Qualsiasi cosa.

La Seconda

Pioggia cuneiforme
sulla ragazza senza opinione
col titolo di studio fasullo,
che sogna recinti
per rinchiudersi
ad arrossire a sazietà,
le strade di lei sono una fermata.
L’ambo vincente
è in clausura non uscirà
si combatte per l’eye liner
di una Somme già perduta.

La Terza

Bocche spalancate come vagine,
calcando bene, ripetendo vagine,
termine scandito più volte
nella ricerca di Saqqara
ma senza fraternizzare col nemico,
perché molti anni fa per trasgredire
bastava rubare stelle alpine,
ora è solo terrazze pagane
unica vera nostalgia,
una nicchia di mercato

La Quarta

Niente crea, molto distrugge
allora cosa si vuole da
cosa si vuole dare a:
in realtà bruciati per fare cenere,
tanta cenere grigia, uguale
impalpabile, uniforme
come l’ultima Pompei,
quando la città si consegnò
alla storia e fu cenere
fodero. Vagina

La Quinta

in cielo sapore metallico di crisi,
malgrado non sia facile trovare
uno bravo per gli infissi, i muri
i rubinetti l’edilizia in genere
e la sera è rimanere,
più che sonno incoscienza,
c’è peccato sotto la montagna
da estrarre scavando,
la rivolta è per pochi amici
tutti hanno camicie da dileguare

Una aggiunta

L’Anna è rimasta incinta
finalmente è riuscita,
il cuoricino attecchisce e batte
come basilico in agosto,
se si tratti di colpa
la sconterà così, poco importa
ha attraversato dardanelli
colonne d’ercole, campi catalauni,
delle prossime vele farà fuochi,
Anna avrà un bambino
ha fatto così
la sua rivoluzione.