Ommariavergine 247

Il mondo è pieno di brave persone che fanno brutte cose. Sentenziava il detective Hercule Poirot creato da Agatha Christie. In effetti la massima è più che mai attuale. Qui tra stragi di profughi in mare, pandemie più o meno gravi o nascoste, politici testa di cazzo e rubacchioni, disinformazione, guerre, fame, sete, indigestioni lasciatemelo dire: ma porca puttana che annaccio demmerda è stato il 2022. E voi coglionazzi continuerete a festeggiare la fine di un anno sperando vanamente che il nuovo sia migliore? Per renderlo migliore dovrei stilarvi un lungo elenco di cose e persone da gettare in strada, ma non ne ho voglia, debbo magnà, poi mi ascolterò il discorso di fine anno del Matta, così vomiterò tutto quello che ho ingurgitato e rimarrò snello. Intanto una buona notizia per i percettori di reddito di cittadinanza: causa dipartita, si è reso disponibile un posto da papa emerito, inviare curricula, astenersi donne e perditempo. 

Ljubjana di Peter Semolič

È nato nel 1967 a Ljubljana, dove tutt’ora vive.

Mi ha turbato
non sapere
in quale senso corre il fiume
della mia città natale.
Sedevamo sulla riva
sinistra o sulla destra
quando smaniavo
di ottenere un posto
nel tuo letto
e assieme l’assoluzione
per il mio cuore?
Tu sapevi tutto questo.
Hai detto: “Niente giochetti.
L’amore si muove
in armonia con la sua
natura. Come il fiume”.
Quando te ne sei andata,
non sapevo stabilire
la tua direzione.
Andavi verso la fonte,
verso la foce?
Dove dovrei cercarti…
Voglio credere che il mondo
finisca da qualche parte e che là
tutte le acque precipitino
fragorose in un abisso
senza fondo.

*

Botti di fine anno 246

Quei simpatici limoncini cinesi non ne azzeccano mai una. Il vairus ha ripreso a colpire forte in Cina, almeno così pare, perché i limoncini amano la riservatezza. I media occidentali parlano di un milione di casi e cinquemila decessi al giorno. Mazza se va di questo passo almeno quattro miliardi di cinesi (su un miliardo e 443 milioni) si beccheranno il vairus, se poi conteggiamo anche i tibetani arriviamo ad almeno cinque miliardi. Malimortèèèè! Prima applicavano la politica vairus zero, mettevano in lockdown intere città da 15 milioni di abitanti anche per un solo caso di contagio, e venivano criticati dai media occidentali perché giudicavano i provvedimenti esagerati e liberticidi. Adesso applicano la politica del liberi e belli (beh, belli fino a un certo punto) e vengono criticati dai media occidentali per la pericolosità del provvedimento. Avremo nuove varianti tipo Zio Deng e Chu-En-Lai? Chi lo sa, chi può dirlo? E un’altra domanda mi sorge spontanea, ma perché Suning non vende l’Inter, mortacci sua?

Storia di Italo Calvino

Italo Calvino (1923 – 1985) scrittore, Intellettuale di grande impegno politico, civile e culturale, è stato uno dei narratori italiani più importanti del secondo Novecento.

Io cammino per un bosco di larici
ed ogni mio passo è storia.
Io penso, io amo, io agisco
e questo è storia,
forse non farò cose importanti,
ma la storia è fatta
di piccoli gesti
e di tutte le cose
che farò prima di morire
saranno pezzetti di storia
e tutti i pensieri di adesso
faranno la storia di domani.

*

Cartolina 20 dicembre

Photo by Vishal Shah
La tregua di natale, 
come la guerra di troia, non ci sarà.
Chissà a cosa pensano
le piante estive cotte al gelo,
certo non hanno voglia
di affrontare nuovi argomenti.
.
Cani e gatti sazi
sembra non mangino da tre giorni.
Schiere di case sfitte e negozi vuoti
mute come pesci e logori
cartelli VENDESI molto formali
rivelano che i paesi
non esistono piu’.
.
I vicini, svegli da poco,
già si preparano alle faccende
con atti di ingiustificato mistero.
.
Il cielo grigio in piena astenia
si lascia solcare
da un gabbiano fuori sede.

*