Ripartenza 39

Sto un giorno senza scrivere il diario ma il mondo va avanti ugualmente. Oggi, quindici ottobre nell’anno del signore duemilaventuno, è l’ennesimo giorno dei giorni. Entra in vigore l’obbligo del green puzz per l’accesso negli ambienti di lavoro, trovo sia una maialata assurda e questo è noto, ma non preoccupatevi, c’è sempre il tampone ogni tre giorni per chi non è vaccinato: altra storica maialata all’italiana. Ci sono altre notizie molto amene: esempio, gli assassini torturatori di Giulio Regeni non verranno processati, poverini non sono stati raggiunti da nessun atto ufficiale! Dai diciamocela tutta, semplicemente non erano in casa. E poi anche se fossero stati raggiunti come facevano a venire in Italia, visto che Alitalia se n’é Ita? Ottomila famiglie rimaste senza reddito, causa un management che non sarebbe riuscito a tenere in pareggio nemmeno la gestione di una ruota panoramica alla Sagra di Pentecoste! Questi cessi magari sono pure stati liquidati con milioni di euro, come sovente accade. Infine l’Inter, pare che un fondo sovrano arabo se la voglia comperare: passaremo così dal nostro beneamato #amala ad #amallah! Ma perché mi sono alzato stamattina?

Cartolina da Dachau

A Dachau ho visto un Obi
identico a Imola,
anche le uniformi dei commessi
che non c’erano in tempo di guerra.
Dachau, scuola di guardie,
lascia immaginare Auschwitz
città tranquilla:
con quanta classe ai tempi
anche in luglio
sembrava nevicasse su tutti,
le vittime sono scrittori
scoperti postumi.
 

alberi e camini

Photo by Stacey Gabrielle Koenitz Rozells
Nubi e pesci sopra tutto quanto ogni terra può contenere
e contendere nella straordinaria battaglia per la rapina dei pozzi
nei cuori di chi vi si abbevera,
fidando non siano avvelenati da un nemico più subdolo e puntuale
.
viaggiatori predoni lacerati da possesso e continuo desiderio
di spazi dove muoversi, ritrovare il sud molto più a sud
nell’impossibilità di altri luoghi senza orizzonti dov’è tutto troppo:
alberi e camini.

.

Come una seconda pelle

Sia bello abbracciare,
altrettanto non poterlo fare,
che non c’è tempo, non luogo
nessuna fretta.
.
Cade e si ammassa
su fiumi in cerca di letto
impossibile a trovare
perché è un altro tempo.
.
Il velo torna addosso,
il vento lo salda
come una seconda pelle,
il sole non lo scioglierà.
.
Adoro il coraggio del passero,
intrepido viene a beccare
fa di tutto un boccone
e porta via.

Nessuna Giulietta

Giù in strada
molti Romeo
nessuna Giulietta
cui annusare il cuore,
sembrano tutte partite
senza arrivare
nel luogo del
non si sa dove.
.
Tutto tarda
qualcosa rallenta.
Siamo lattanti
già stati bambini
la nostalgia dell’utero
e del seno fertile
fa parte di noi,
dice Romeo.
E via
a costruire case,
fondare imperi
negare certezze,
perché l’unica plausibile
non c’è.
.
Giulietta tace, possiede
la capacità femminile
di saper contenere
silenzi anche sui mari
più remoti. Là gonfiano
vele sottili.

Dilungarsi per niente

Photo by Vishal Shah
Qui ha piovuto questa notte,
talmente fine che il destino
si è svegliato senza potersi
accorgere di cosa l’avvolgeva
oltre l’asfalto bagnato.
.
Seguirà giorno
spezzarsi sopra il suo trespolo,
le ginocchia di pane raffermo
mai ferme e pronte al sorriso
capace d’attore.
.
Al contrario gli orizzonti smarriti
sono sempre nuovi,
desta sorpresa accorgersi
che la strada asciuga
sotto casa.

*

Ripartenza 13

Mi piace ‘sta storia dell’istituzione, da parte dei talebani mozzamani, di un Ministero per il Mantenimento della Virtù in Afghanistan. Loro sì che ci sanno fare con le donne, già le vedo poverette ogni giorno a far la fila davanti al ministero per la verifica dell’imene. Le altre saranno come sempre costrette a matrimoni combinati e senza amore, perché è questo il destino di quelle donne, vivere infelici e vendicarsi sulle giovani affinché siano infelici anche loro. E’ così in tutto il mondo, anche in occidente, pensiamo a tutti i femminicidi, maltrattamenti e mercimonio cui le donne vengono sottoposte ogni giorno. Castigate nel mondo islamico, mercificate e costrette a essere carine in paesi che si considerano civili, stuprate e uccise fin da bambine in molti paesi dove la guerra è endemica come fame e malattie. Mi sa che siamo tutti talebani in un modo o nell’altro, e siamo già ripartiti, sempre ammesso che ci si sia mai fermati.

L’Inutile

alcolisti in amore
celebrano messa
dentro l’impudica cappella
accecati da fumo e candele
.
il vanto
di una blanda conoscenza
rende e intensifica
illusorie felicità
.
non sei chi vedo
a te ho lasciato un collare
a te ricordi senza stima
a te niente

Sabato è oggi

Dopo l’origliare di mezzanotte
sabato è oggi,
da quella sorta di fenditura
piena di luce si può
mirare alto, volare basso.
Oltre il crepaccio e la foschia
qualcosa splende sotto:
una valle frenetica di attività
e molte passività, riempita
dalle formichine del traffico
dove non c’è spazio per la pietà.
I trasporti viaggiano puntuali
col nuovo regime.
Restituito il sabato agli ebrei,
si vorrebbe ridare la domenica
in pasto ai centri commerciali
dove i bambini splendono
ma pochi vorrebbero ballare.
Un tango, nessuno sa cosa sia,
e così sia direbbe un prete
pieno di fede angusta
ammutolita dalla vita.

Ripartenza 02

Dopo le Olimpiadi, le Paralimpiadi e tra poco le Paraculimpiadi. Anche qui il Generalissimo farà il solito pieno di medaglie. Oggi è una giornata piena di sole, mia figlia è in ferie e dunque in catalessi. Ogni tanto Adrianone si alza mettendosi a miagolare come se l’intera casa andasse a fuoco in stile bosco in Sardegna, i miei adorati vicini rompono le palle a getto continuo. Quasi quasi affitto una latta di kerosene. La vita è così, devi avere la memoria corta, altrimenti rischi di farti un fegato in stile boccia da bowling. Memoria corta, ma il giusto, altrimenti rischi di fare come quel tizio che aveva comprato una seconda sim card a scopo di libidine, si è chiamato per memorizzarla, ma non ricordando più e vedendo un numero sconosciuto si è mandato una serie di insulti irripetibili. Ci siamo dunque, si riparte! Sono ricchissimo e ho raggiunto la più totale opulenza finanziaria, camperò di rendita ma solo se muoio entro dopodomani.