Lo stato del grano

Riposa sotto una pergola di viti e tiglio.

Lo stato del grano è un agosto lontano
erbetta verde cresciuta in silenzio,
ne verrà pane avanzato da gettare alle bestie
non prima di un bacio d’addio
tra profumi e bottoni di vite
promesse di vino lontane.

La partita non si farà il campo è senz’erba,
il pubblico chiuso in casa, noi bambini
a sognare su lumi di stelle finite.

Il Vaccinone 28

A star chiuso in casa per paura di beccare il vairus, finisce che viene la sindrome di Stoccolma. Carolina sta facendo il corso non meglio specificato, ma on line, e se ne è andata a farlo al bar. Sarà un corso di sommellier per venditori di intimo? Adrianone si è fatto la sua bella rovesciata quindicinale e adesso dorme beato. Sempre più assomiglia a un antico romano. Er Monnezza ha fatto il vaccinone, ma gli sta facendo uno strano effetto, mi sa che al secondo giro termini la sua trasformazione in Bombolo. Mazza che vita monastica da mona! Finirà che anch’io mi trasformerò in politologo e virologo, tale e poca è la voglia di rimettermi a studiare algebra. Insomma, tutto procede bene, stiamo tutti bene, salvo chi si è ammalato, e anche a Castello succede.

della notte nera

gelosia senza amore
da sembrare pallottole vere,
nessuna invenzione
può renderla
groviglio di passioni al vento,
l’unico aiuto a chi non sa nuotare
è spingere la testa sott’acqua,

verso l’inutile dio delle scogliere
dal ventre grosso, aguzzo,
riempito di spazzatura
che veneriamo, credendo amore
tendine scostate sul nulla
della notte nera:
il restante segue lunazioni
e domatori di cruciverba

Muro

cos’é Muro?
area fabbricabile dove oggi
c’é una paninoteca in apnea
per l’epidemia, prima ancora
case sventrate dalla guerra,
un rogo di berlinesi
con il loro passato

Muro, ermetico imperforabile
che marcava due mondi,
uno di luci sfavillanti
multicolori e pubblicità,
tenuto assieme dai collanti
del ponte aereo;
l’altro di candele
e moltissimi posti di blocco,
bianco e nero,
acqua ghiaccia

mondi che si sono annusati
con sospetto, senza parlarsi,
in fondo si invidiavano,
qualche sparo ogni tanto,
qualcuno voleva saltare,
un giorno
tutti uscirono di casa
e terminò la Storia

Il Vaccinone 13

Ach! Tiafolo di un Duka Konten, non soltanto ha salvato la pellaccia quando tutti lo davano per morto, specie matteinorenzi, che è rimasto senza casa e senza famiglia. Ieri l’altro è salito al Colle, er cassamortaro della repubblica gli ha preso le misure e gli sta confezionando la bara su misura, ma lui non demorde! Ora, imbarcherà una decina di democristiani di lungo corso per arrivare a fine legislatura, salvo incidenti in Calabria, poi fonderà un partito che presumibilmente si chiamerà PNF (che avete capito? Partito Nostrano della Fica) e raccoglierà tutti i voti delle donne italiane in età fertile e non, il neo partito è stimato al 16% e farà il culo ai canarini. Il ballerino toscano è dato al 2,8% e dovrà tornarsene a casa. Preso dall’entusiasmo Agone è guarito di colpo e sta correndo a Roma per offrire il C.U.L.O. al Duka. Cosa avete capito? il novello Forrest Gump, vuole confluire col C.U.L.O. sìììì, il Comitato Unitario Lotta Oltranzista da lui fondato sulla Prinz all’epoca di un puttan tour dagli esiti disastrosi. E poi dicono che la politica italiana sta andando a puttane. Ne vedrete ancora delle belle!

Non chiamassi Parkinson

Non chiamassi Parkinson
avrei più ricordi che fossili la Pesciaia,
ogni senso squalo sarebbe integro.

Mio padre nascondeva lettere
nella cassetta della sua moto,
tutti all’inizio sembrano così innamorati!
In compenso la moglie di mia madre
ha lasciato al posto suo
due centesimi e un cristallo di sale.

Alla prima goccia s’innerva ogni vena
nell’evidente sforzo di scalare specchi,
leggere incarti e bustine,
cercare futuro tra fondi di caffè.
Svelare infine il passato
o un sotto passo alla ferrovia.

Operazione Buon Natale 8

Il giorno di Natale quante parole buttate al vento!
E la cosa più oscena è l’averlo strumentalizzato, fingendo di dare una elemosina alla prima persona incontrata per la strada, scambiata per una barbona, tanto era la foga di dare sfoggio della propria esibizione propagandistica. E non ci si vergogna!!! (Don Giorgio De Capitani)

Terminata la regular season del Natale, ora si passa ai play off per l’anno nuovo. De Luca, presidente della Campania, è stato accusato di mille nefandezze per essersi fatto vaccinare per primo, si fosse fatto vaccinare per ultimo sarebbe stato accusato di non aver dato il buon esempio o addirittura di essere un no vax. Va beh dai, sono rimaste 9749 dosi di vaccinone, un po’ di culo e una dose non ve la leverà nessuno. Intanto quelle merde di dirigenti cinesi hanno colpito ancora: Avrebbe diffuso notizie (false) sulla pandemia. Per questo motivo il tribunale del popolo di Pudong, in Cina, ha condannato a 4 anni di carcere Zhang Zhan, attivista e “citizen journalist” che era stata arrestata a maggio per le notizie diffuse sull’epidemia di coronavirus da Wuhan e incriminata con l’accusa di pubblicazione di «informazioni false». Lo ha riferito in queste ore il suo avvocato.
Ah, questo video è stato caricato su youtube il 28 gennaio scorso…

Operazione Buon Natale 2

Come per ogni Natale che si rispetti è necessario fare l’albero di Natale. Agone sta studiando inglese per poter dialogare meglio con Desmond, vende giornali e nel frattempo ha pure fatto l’alberello. Ecco, definisci alberello: di solito per “alberello” si intende un piccolo albero, piuttosto agile e un po’ malinconico, solo sobriamente decorato. Il Nostro però ha voluto strafare e si è comprato un alberello da edicola alto due metri e mezzo e largo tre. Ovviamente l’albero non entrava nell’edicola, e Agone, preso da furia natalizia, dopo aver decorato l’albero con un puntale gadget di Corna Vissute e inquietanti palline rosse a forma di Desmond, ha smontato l’edicola per ricostruirla attorno all’alberello natalizio, al grido:
– Anch’io voglio fare l’Operazione Buon Natale! –
Quando si è accorto che una beccaccia gli aveva sottratto alcune fondamentali viti per il rimontaggio dell’edicola, ha iniziato a bestemmiare come una renna. Nemmeno l’intervento der Cobbra, appena rientrato dall’America, a colpi di pistola e mortaio, si è rivelato risolutore. Agone ha optato per la consegna dei giornali porta a porta, pare che la registrazione dei suoi bestemmioni (il file è facilmente rintracciabile con la denominazione porca a porca) stia facendo il giro del mondo con circa due miliardi e mezzo di downloads.

adunanza fragile

durante un’adunanza fragile
capimmo:
il silenzio ci avrebbe condotto
verso altre stanze,
infine sotto casa
la stessa senza tetto
esposta al cielo

infinito, coperto o scoperto
poco importa, siamo
la stessa sostanza perturbante
in cerca d’aggrappo,
basterebbe un amo
e confidare nel pescatore

uno soltanto si ributterà a mare
con noi feriti,
il sangue in breve guarirebbe
ogni smania d’appartenere
alle cicatrici dell’umano
in ansia per la nuova luna