Il Vaccinone 85

In questi giorni di vaccinoni a rilento, che non si sa mai se un vaccinone vada bene o no ma nel dubbio gibolliamoli agli ultrasessantenni, la nuova arma di distrazione di massa è la superlega. Non stiamo parlando del partito di servini strafatto di amuchina, ma di una sorta di campionato europeo per club voluto da Andrea Agnelli il monociliaco presidente dell’Innominabile FC. Dopo una serie di roventi polemiche varie squadre inglesi, spagnole e l’Inter si sono sfilate, ma il prode Agnello insiste nel suo progetto, ora riveduto e corretto. Non si chiamerà più Superlega ma Jummerdlega. Al nuovo progetto, ideato per vincere finalmente qualcosa in Europa, parteciperà soltanto l’Innominabile, ma verrà sconfitta in finale.

Il Vaccinone 83

Oggi ho scritto una poesia sul lockdown, titolo Maggio, svolgimento: m’aggio rotto ù cazzo! Il mio pensiero vola a Grisù, il povero felino fuggito dal trasportino durante il viaggio dell’Intercity Lecce – Torino. Il capotreno per non saper né leggere né scrivere l’ha fatto scendere a Pescara. Porello! Non sapeva il bordello che avrebbe scatenato! Grisù è stato ritrovato (o ritrovata) dopo una ricerca che ha coinvolto persino i droni, che ha scatenato un’interrogazione parlamentare da parte di quei perdigiorno dei cinque stelle, però tutto è bene quel che finisce bene, il felino è stato riconsegnato ai legittimi proprietari. Il povero capotreno è stato consegnato al Generalissimo Figliuolo come prigioniero di guerra, e utilizzato per esperimenti sull’efficacia del vaccino Astrlaminchia, combinato col Johnson & Johnson, sopravvissuto per miracolo è stato fucilato.

Il Vaccinone 82

Non ho mai annusato la merda di koala, pare sia molto profumata, chissà perché mi ricorda la situazione politica italiana. Una masnada di stronzoni che prende decisioni di sgoverno o finta opposizione in base ai sondaggi. Nove volte su dieci toppano clamorosamente, e non ci vuole la scala per capire che le riaperture selvagge del prossimo 26 aprile decise come rischio calcolato dal furberrimo Grisù, provocheranno qualche dannetto e centinaia di morti al giorno. Non sarebbe meglio che sgovernassero in base agli spoilers? Lo spoiler è l’anticipazione su come finirà una serie di telefilm o una storia. Sarebbe necessario istituire lo spoileratore di corte, buffoni ce ne sono fin troppi. Caro Grisù, pensi che se a hitler avessero spoilerato questa foto, avrebbe scatenato la seconda guerra mondiale così a cuor leggero?

Il Vaccinone 79

 “Le cose stanno andando in maniera ottimale e i cittadini sono molto contenti perché sono assistiti bene e l’operazione si svolge in pochi minuti” (Attilio Fontana a proposito dei vaccini in Lombardia, ANSA 10 aprile 2021).

Francamente non so cosa debba ancora fare o non fare questo incrocio tra un somaro e un lestofante per essere rimosso dalla sua carica, e la Lombardia commissariata. Dovranno trovargli soldi in svizzera su conti a firma della madre? Dovrà Dovrà ciurlare sul manico, anzi sulle maniche, dei camici ospedalieri? Dovrà inerpicarsi sulla Madunina e calarsi i pantaloni urlando “Ve la do io la brioche”?

Cosa sarebbe successo se invece di Fontana ci fosse stato un presidente di regione rosso ?

La destra avrebbe sbavato ogni giorno sui media stracciandoci i coglioni dalla mattina alla sera. Invece non si sente nulla, anzi spesso si adducono scuse all’operato di Fontana colpevolizzando di volta in volta l’OMS, il governo, il virus stesso (che in italia sarebbe piu cattivo per colpa dei Bee Gees), il destino cinico e baro, il Duca Conte anche se non c’è più, e fanfaluche varie.

Il Vaccinone 78

Cari vaccinandi e care vaccinande buongiorno! Ancora terrorizzati dagli effetti collaterali del vaccino Hastra la Minchia? Su fate i bravi, hanno di nuovo cambiato nome al vaccino: da ora in poi si chiamerà Hastra la Minchia Y ve con dios, nome più bene augurante, e nei centri di somministrazione verrà suonata in loop la canzone Uno su mille ce la fa di Gianni Morandi, un brano distensivo e tranquillizzante. D’altra parte in un paese dove tutto è in recessione, anche la logica e l’opinione pubblica, qualcuno dovrà pure fare qualche affare. Pensiamo ad Arvaro er Cassamortaro, un amico del Monnezza, fa affari d’oro e ha dovuto lanciare un casting per l’assunzione di mezza dozzina di beccamorti. L’altro giorno, confidandosi cor Monnezza gli ha detto: – A Monnè ‘sto superlavoro me sta ad ammazzà –

Il Vaccinone 77

Come vedete, fatti non pugnette, la situa è notevolmente mutata, il testa di cazzo ha rimosso la pattumiera piena di merda, e ha lasciato il sacco aperto e pieno della stessa merda. Spero abbia anche telefonato ai ratti per farli arrivare quanto prima. Un vero gentleman di stampo britannico: a proposito ci ha lasciati il principe Filippo di Edimburgo, ha campato cent’anni e non ha lavorato un giorno in vita sua. Sicuramente le vecchiette in giro per strada col deambulatore tireranno un sospirone di sollievo, visto che il defunto principe ogni tanto prendeva la macchina e le stirava tutte. Sospirone di sollievo che non posso tirare io, sentito il tanfo che aleggia.

Il Vaccinone 76

Un tempo i grandi partiti di massa avevano vere e proprie scuole di partito con cui formare i nuovi quadri: penso alle Frattocchie del PCI, a Palazzo Sturzo per la DC, anche se questa accurata formazione non ha impedito il naufragio di tangentopoli. Ora queste scuole di partito non esistono più, sostituite da orrori tipo casa pound e compagnia cantante. Tuttavia mi chiedo, partiti come forza italia e la lega, dove formano i propri quadri? Immagino che nella preparazione dei quadri della lega le materie di studio siano le aste (anticamera dell’alfabetizzazione e del reato di turbativa), l’abigeato, il disastro ambientale, il magna magna, furto semplice, borseggio e furto con scasso, sparizione di mascherine e presidi sanitari in genere per farli avere a parenti e amici. Sicuramente il sindaco di Opera (Mi) vi si è laureato a pieni voti, adesso si farà un po’ di domicialiari e uscirà più bello e più delinquente di pria! Bravo! Grazie!

Il Vaccinone 75

Dopo avere spiegato ad Agone che il Quokka non è un castoro, abbiamo convenuto che la campagna vaginale prosegue a pieno ritmo. L’italia è un grande paese: la stessa propaganda politica diventa sempre più realistica. Siamo passati da otto milioni di baionette a un milione di posti di lavoro a cinquecentomila vaccini al giorno con una facilità sconcertante. Dunque la campagna vaginale prosegue a pieno ritmo, ah si dice vaccinale? Porca miseria, ecco perché Agone era così felice, io parlavo di vaccinoni e lui intendeva vaginone. Per non dargli una delusione, ho deciso di non rivelargli la verità, anzi gli ho persino regalato un numero di Corna Vissute dalla mia misterica collezione personale. Intanto fa un freddo in stile “ultima neve di primavera”, chissà se Renato Cestè ha ricevuto la sua dose di Hastra la Minchia, oppure dell’ultimo ritrovato del Generalissimo, che per per aumentare l’effetto placebo ha ordinato alla truppa di riempire le fiale anzichè utilizzare i bagni.