Broken Hill di Matt Hetherington

“la parola più abusata in poesia è ‘luce’, ma cosa c’è dentro il midollo nero del dolore, se non luce?”

Matt Hetherington vive nel paese di Bundjalung nella regione dei fiumi del nord del New South Wales dal 2016. Fa musica anche con il nome ZAZIZ. 
http://www.matthetherington.net

quando me ne andrò spero
di portare gli spiriti sulla mia pelle
di portare la terra nelle mie gambe
il cielo nei miei occhi

quando me ne andrò spero
di portare gli uccelli nei miei piedi
gli alberi nelle mie spalle
la gente dentro al petto

quando me ne andrò spero
di portare le stelle nelle mie dita
la brezza sulle mie ciglia
il tramonto nella mia fronte

quando me ne andrò spero
di portare il buio nelle mie braccia
il sole nella mia spina dorsale
di portare il silenzio nel mio sangue

quando ritornerò spero
di scordare ciò che ho portato con me

(Broken Hill: il titolo, lasciato in lingua originale, fa riferimento al toponimo – città mineraria del Nuovo Galles del Sud, circondata da zone semidesertiche)

8 pensieri su “Broken Hill di Matt Hetherington

  1. bellissima: ognuno di noi quando se ne va porta con se un intero mondo. è questa, credimi , la nostra grande forza come esseri umani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.