Mai na gioia 105

Ciao Popolo Bove, state tutti bene? Il muro del pianto portatile vi funziona? Sono certo di sì, anche perché se non vi funziona non è colpa mia. Adesso vi faccio piangere per bene. Estate 2023 i russi sono alle porte di Berlino, l’orchestra Spettacolo Casadei, requisita dai russi come preda bellica, suona a Mosca, Ursula Von è dal parrucchiere dove si è asserragliata assieme a un manipolo di fedelissimi, tra cui spicca il nome di Paolo Gentiloni in arte Spennacchiotto. Il Belloscone, dopo aver piantato un milione di alberi a mani nude, esala l’ultima cazzata (pensioni minime a cinquemila euro) tra le braccia di una quattordicenne cieca dalla nascita. Poi risorge per essere consegnato ai russi, che subito lo incatenano al lettone di Putin assieme ai superstiti del battaglione azov. Giorgina, dopo essere stata presa con la forza da un intero battaglione siberiano griderà: Ammazza e che mmè ssò persa! Grisuttino firmerà l’armistizio bis di Cassibile con gli anglo americani e si auto proclamerà re d’italia col nome di Giovanni Paolo III e i cattolici esultanti lo acclameranno papa in sostituzione di Bergoglio, venduto a tranci al mercato del pesce di Napoli. E dopo l’estate inizieranno i casini veri e propri.

24 pensieri su “Mai na gioia 105

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.