Gioielli Rubati 195: Antonio del Camino Gil – Felice Serino – Maria Natalia Iiriti – Isabel De Santis – Alessandra Carnaroli – Indicibile – Lucia Triolo – Chand.

Dal bianco al nero solo un battito di ciglia.
Così sottile la distanza che nega
la luce dei concetti.
.
di Antonio Del Camino Gil, qui:
https://www.facebook.com/antonio.delcaminogil
.
*
.
Dei miei detrattori
.
(Diocleziano, uno dei più odiati della storia)
.

lasciai alla terra il corpo-zavorra
da cui forse con sollievo mi trassi

se sia ala d’angelo a coprirmi
il disonore -si dirà- ora che
s’una misera tomba s’accanisce
dei miei detrattori il ghigno
feroce e lo sputo

di Felice Serino, qui:

https://questallumaredanima.wordpress.com/2022/04/29/dei-miei-detrattori/
.
*
.
Timisoara è nata a primavera
in una notte di pioggia fine.
Timisoara ha un’ anima di vento leggero
che spinge il colore dei fiori sulle case.
Timisoara è una ragazza gentile
che ti aiuta a portare le buste della spesa.
Ringrazia in silenzio
la dolcezza di maggio che scioglie la neve nel bicchiere.
Timisoara ti accompagna a casa
ma prima ti invita a mangiare un gelato.
Sotto le stelle canta un motivo silenzioso
e perde le chiavi
dentro un ricordo felice.
Timisoara.
.
di Maria Natalia Iiriti, qui:
https://www.facebook.com/profile.php?id=100006446444907
.
*
.

Nozze di Sangue 

.
Nella mia carne ho piantato
un ciliegio sempre in fiore,
un demone che lo abbatte
e una Donna,
che si masturba sotto di esso.
.
di Isabel De Santis, qui:
https://www.facebook.com/calligrafia.di.ombra
.
*
.
Giuseppe mi scrive
un messaggio su Facebook
l’hanno uccisa a coltellate
in pieno centro a Frosinone
I giornali riportano
il numero degli anni
i colpi inferti i punti persi
per infrazioni sulle rispettive patenti
.
Vogliamo notizie più precise
Tipo quali malattie infettive
La geolocalizzazione delle cicatrici
Cosa dicono i vicini
se era abbastanza
un brav’uomo
e di quante parole
.
di Alessandra Carnaroli, qui:
https://www.facebook.com/alessandra.carnaroli.5
.
*
.
Uno stanco meriggio
.
Mi viene incontro uno stanco meriggio
come un fastidio, un giro noto e impervio.
Cos’è mai questo bacio di sole che non scalda?
M’è luce di assenza e noia
perché il pensiero non è avvertenza di pelle
e memoria altra il tedio non svelle…
E guardo questo pallido cielo ingrigito…
no…
non sfonda per altri mondi la soglia di infinito
e mi rintano,
a palpebre serrate, in un sospiro sfinito.
.
di Indicibile, qui:
https://indicibile990394710.wordpress.com/2022/05/05/uno-stanco-meriggio/
.
*
.
Debolezza
.

Era troppo nudo
per essere bello
e non lo era

Lei stava lì a guardare
calma, stranita
avvertiva nel ventre
che la debolezza degli altri
fa paura

tremano pezzi di radici che non sai
nemmeno di avere
come se ciò che hai dipinto nella vita
si fosse scolorito

Seguivo una traiettoria di dipinti
e il rumore delle chiavi
quando sbattono
sulla cornice della porta

.
di Lucia Triolo, qui:
https://poesiesemiserie.wordpress.com/2022/05/06/debolezza/?fbclid=IwAR0k4gshhFXJ0SKXffdkfrxWJOQJfAwlM5m0ek1_eATsOvw0NWGXKhu4eDg
.
*
.
Come un gatto al sole
.
Ogni goccia è uno specchio e ogni specchio cerca un volto da
rubare e restituire.
.
Ogni goccia sogna di imprigionare un universo nel proprio
riflesso prima di seccare e scomparire.
.

Palpebre di onde, mille occhi in fuga come foglie sull’acqua.

.
Tetti di roccia che si levano sul limitare del giorno,
.
con l’illusione di segare il tramonto, travestiti da ombre.
.
I pensieri dentro feroci passano e urlano,
.
un destino da millefoglie cerca il suo peso per non sfaldarsi,
.
bolle afose arretrano e non vogliono scoppiare,
.
ombre di animali dove cercare rifugio e poi di nuovo scuro
.
“fuori dal blu, improvvisamente …”
.
Mi lascio derubare ore intere,
.
come un gatto al sole.
.
L’estate è il sangue che ti avanza,
.
la riserva non ancora gelata,
.
la pistola che, stanca, sorride per metà,
.
un vestito sfoggiato in tempi migliori,
.
una cartolina ruvida spedita da chi ci ha già conosciuto.
.
Altrove.
.
di Chand, qui:
https://chand13.wordpress.com/2022/04/11/come-un-gatto-al-sole/
.
*************************************

34 pensieri su “Gioielli Rubati 195: Antonio del Camino Gil – Felice Serino – Maria Natalia Iiriti – Isabel De Santis – Alessandra Carnaroli – Indicibile – Lucia Triolo – Chand.

  1. varie impressioni dai colori diversi nei gioielli di questa settimana che lasciano al lettore il compito felice di gustarne il fascino. Ringrazio Flavio per la scelta del mio pezzo.

  2. Pingback: Gioielli Rubati 195: Antonio del Camino Gil – Felice Serino – Maria Natalia Iiriti – Isabel De Santis – Alessandra Carnaroli – Indicibile – Lucia … – poesie semiserie

  3. Los domingos no serían de igual interesantes si tu elección de poemas no existieran. Una cita obligatoria para disfrutar de variados poemas que dan vida la inspiración poética. saludos Flavio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.