Seduti o in piedi

Seduti o in piedi
poco importa la postura
per fare passato
della luce dentro gli occhi,
il suo discutibile sapore 
sarà aroma per mosche
mai così fastidiose
in tempo di vendemmia.
.
La pace sul Pasubio
ha preteso migliaia d’anime:
denti forti, prati scoscesi,
su cui avresti firmato
per vivere là sempre,
ora sono leggende
raccontate a bassa voce
da lontano.

*

6 pensieri su “Seduti o in piedi

  1. Bellezze elargite nella pace dei monti e fra i vigneti delle Piccole Alpi, raccontano di vittime preda di una strage di vite lì avvenuta, nel periodo della Prima Guerra Mondiale. Che tristezza, tante vite stroncate in ogni dove a causa di guerre assassine. I tuoi versi sempre rivolti al sociale, ci fanno ricordare tante cose accadute e sopite nel tempo, ma è bene che le memorie non vengano dimenticate. Bellissimi versi che trasmettono la bellezza del luogo e la malinconia dell’essidio. Buon inizio di settimana Flavio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.