Mai na gioia 142

Ci sono date nella storia nazionale particolarmente infauste e vergognose, per esempio il 24 ottobre 1917 iniziò la tragica battaglia di Caporetto. La marcia su Roma del 28 ottobre 1922, quando il re consegnò l’Italia ai fascisti. L’11 febbraio 1929 quando lo stato sottoscrisse il concordato con la chiesa trasformando l’Italia da stato laico a qualcosa che… siamo ancora oggi. L’8 settembre 1943 sappiamo tutti cos’è: dissoluzione dello stato e dell’esercito in forza dell’armistizio del 3 settembre; uno schifo di re che fugge da Roma la mattina del giorno dopo anziché difendere a costo della vita la sua capitale dai tedeschi. Sorvolo sul delitto Moro, su tangentopoli e sulle privatizzazioni, sorvolo sulla presa del potere da parte del belloscone; ricordo la votazione parlamentare il 3 febbraio 2011 quando anche giorgina merdoni votò a favore sul caso ruby rubacuori. La votazione doveva decidere se autorizzare la perquisizione, chiesta dalla Procura di Milano, di un ufficio milanese del belloscone nell’ambito dell’inchiesta sul “caso Ruby” in cui il Presidente del Consiglio era indagato per i reati di concussione (continuata e aggravata) e prostituzione minorile. La votazione di fatto negò l’autorizzazione, rinviando le carte alla procura milanese, dando parere affinché l’inchiesta fosse di competenza del Tribunale dei Ministri e non della Procura di Milano. Insomma, un miserevole reato a sfondo sessuale venne istituzionalizzato a favore di chi lo aveva commesso. Povera patria con l’iconico Albertone che, nel film Tutti a casa, comunica al colonnello che “i tedeschi si sono alleati con gli americani”.

4 pensieri su “Mai na gioia 142

  1. Lo scandalo non è il faccendiere arricchitosi con i soldi sporchi e colluso con la mafia che diventa capo del governo, il vero scandalo sono i parlamentari che gli reggono il sacco.
    Sono ancora lì, quasi tutti, pronti a dare ulteriori prove della loro meschinità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.