Mai na gioia 97

 

 

Care Merde ve l’avevo giurata fin da febbraio, quando non mi avete voluto eleggere re ehm… presidente della repubblica. Per 17 mesi mi avete leccato il culo magro e flaccido allo stesso tempo e siete ancora là a sputarne i peli. Credo di aver regnato ehm… governato questo paese nel migliore dei modi, ma perché il consiglio dei ministri non poteva essere denominato consiglio di amministrazione come avevo modestamente proposto? Allora me ne vado eh… oh! Ho detto che me ne vado… nessuno mi trattiene a parte il panzone di rignano e la sua degna compare? Belloscone tu quoque? Ebbene non mi meritate! Me ne vado, mi dimetto e con me il pugnetta e tutta quella bella gente del mio governo ariano, ehm… dei migliori. Andatevene affanculo, ma come non mi trattenete? Nemmeno tu letta che sei a capo di un partito che si dice di sinistra ma prende i voti ai Parioli e non più a Sesto San Giovanni? Mi cercherete e non mi troverete ahahahahah, tranquilli però, a un governo pessimo come il mio vedrete che seguirà un pessimo governo. Me ne vado e non saluto, ma come non mi trattenete? Grazie Matta per aver revocato le mie irrevocabili dimissioni, mi capisci solo tu. Tuo Grisù.

16 pensieri su “Mai na gioia 97

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.