Prospettiva Vladimir di William Cliff

William Cliff, nome d’arte di André Imberechts 
è un poeta belga di lingua francese nato nel 1940.

Fiòdor Dostoyevski era allegro (sembra),
non credete alle foto che lo mostrano
col volto serio perché a quell’epoca
si posava seri per la fotografia.

Lui viziava i suoi figli, riceveva gente,
ma verso sera si ritirava in camera,
beveva del tè, cominciava a scrivere,
fumando sigarette rollate prima.

Il suo tavolo era in disordine, niente
a che vedere con questo appartamento
pulito sulla Prospettiva Vladimir.
Ma dov’è la camera da letto? Lo stretto

sofà era il posto dove si riposava:
al mattino quando si sentiva stanco,
si sdraiava e tirava una coperta
sul volto, impedendo alla luce di nuocergli.

È in questa stanza severa sul retro
che scrisse ma senza poterla finire
l’ultima opera perché era tisico
e la morte lo gelò su quel sofà.

14 pensieri su “Prospettiva Vladimir di William Cliff

  1. …..a volte l’ultimo respiro della vita, non dà il tempo di apprezzare, in giusta misura, quanto siano importanti i doni dell’esistenza….
    Versi eleganti, molto apprezzati

  2. Il poeta sopra citato racconta la vita ed il carattere del grande Dostoyevski, le sue abitudini fuori dal comune, di scrivere per buona parte della notte e poi riposare poche ore al mattino su un divano, non si risparmiava lo scrittore, anche essendo malato, per seguire l’ansia di scrivere che, ci ha poi. lasciato come dono romanzi divenuti immortali. Una bellissima ode del poeta William Cliff dedicata a lui per ricordarlo.

      • E che sia di nuovo questo bel vocabolario
        attraverso cui la poesia ricomincia
        a declinare il verbo che saprà spingere
        la perfetta dizione dell’opera necessaria.

        In seguito riapriremo un certo Baudelaire
        che ha pronunciato la lingua come nessuno
        l’aveva fatto con quell’asprezza francese
        che il mondo intero ci invidia e che risuona

        per molto tempo dopo che è stata ascoltata.
        Così bisogna suonare a corda tesa,
        assicurarsi che mai più si distenda,

        e riprendendo l’opera senza artificio,
        la consegneremo al mestiere affinché
        enunci esattamente ciò che va detto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.