Ascolti amArgine: Humdrum – Peter Gabriel (1977)

 
Questo bellissimo brano è tratto dalla Prima pubblicazione da solista di Gabriel dopo l’uscita dai Genesis. 
.
Monotonia
.
L’ho visto al J.F.K.
Ha preso il tuo biglietto ieri
Nella monotonia
 
Guido il tandem con una sconosciuta
Le cose non vanno come le avevo programmate
Nella monotonia
 
Hey Valentina, vuoi costringermi a implorare?
Mi hai cotto a puntino, sono un uovo sodo
Nella monotonia
 
Vuota la mia mente – trovo difficile sopportare
Ascolta il mio cuore – non ho bisogno di alcuno stetoscopio
 
Mi sembra che quel televisore
Arrivi a incidermi un profondo taglio
Nella monotonia
 
Vuota la mia mente – trovo difficile sopportare
Ascolta il mio cuore – non ho bisogno di alcuno stetoscopio
 
Dalla donna viene fuori l’uomo
Spende il resto della sua vita recuperando dove può
Come un arco, così una colomba
Come sotto, così sopra
Dal buco nero
Venga il girino
Con la sua oscura anima
Nel carbone lei bruci, lei bruci!
 
Mentre guidavo sotto il sole
Non osavo guardare dove avevo iniziato
Perso tra gli echi delle cose assenti
Guardando il suono che plasmava forme nell’aria
Dalla stella bianca
Venne la cicatrice chiara
La nostra ameba
Mio bell’amore 
 
 
 

4 pensieri su “Ascolti amArgine: Humdrum – Peter Gabriel (1977)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.