letture amArgine: Pino Pavone (Piero Ciampi) Maledetti amici

“Quando è morta mia moglie?”
“Nel 1959. Si chiamava Billie Holiday”

Pino Pavone: Piaro Ciampi Maledetti amici
Aliberti Editore
http://www.aliberticompagniaeditoriale.it

Pino Pavone ci racconta gli amici, quei punti di riferimento che resero irripetibili i suoi anni giovanili. Roberto, Marcello, Pino, Mario, Nello, Franco, il cane Buio, infine l’amico che gli ha marcato la vita, Piero Ciampi. Momenti, ricordi, tutto quello che rimane viene raccontato con amore vero al lettore. Il tutto con una prosa tranquilla, leggera, estremamente gradevole e leggibile. Il ricordo molto affettuoso della granitica figura paterna si affaccia in diverse pagine. Ho tratto da questo libro una delle migliori definizioni di poesia e canzone “Io penso che la poesia, se è bella, vive da sola, perché è musica delle parole…” “La canzone invece è parole nella musica, con la ritmica e il suono più congeniale.”
Pino Pavone è nato a Catanzaro nel 1937, ha collaborato a lungo con Piero Ciampi con cui ha scritto pezzi memorabili, come quello qua sotto. Il libro è impreziosito da un’appendice con una serie di testi, alcuni scritti con Piero Ciampi, altri scritti esclusivamente da Pavone, (Metti la fretta in valigia/e considera chiusa la paternità.)

Annunci