sei ovunque

sei ovunque. Il mio pensiero
si limita al sadismo dalle punte abbandonate
sulle grafiti in odor di scrittura.

Paolina giace con Canova.
Il mio tempo la vizia,
è una corvara di bene dato in pegno
all’ovunque dentro,
nell’uovo non c’è aria ma l’umore sorprendente
di una vita pronta al caso,
consegnarsi alla storia.

Giace Paolina in forma d’assedio
affamato come il sacco dei Goti,
pronta a morire indifesa fino ai denti
muto