Il gatto dalle uova d’oro

adriano-vanesio-carolinaEsiste lo specchio, esiste, esiste
siamo di lui
il gatto dalle uova d’oro,
curiosi fissiamo
chiedendo chi sia l’altro
in un tentativo estremo d’unghie
tra la parete e il vetro

per capire chi è,
quanto disgusto sparga nel mondo
quanto amore possa rubare
senza ricetta,
quanti auguri di buon lavoro
e buon viaggio rifiuterà
tra sorrisi provati allo specchio

siamo a teatro la truccatrice
(Adriano, l’unico poeta che conosco
ma non depone uova)
il sipario prima di cadere ci guarda
da uno specchio di bucce d’arancia
mangiate con aria cruda
e pane cotto

Annunci