cantato

we are all in a market square (cantato)
we are all… (cantato)

lo scarno inizio non inganni.
Dio separerà
anzitutto chi ha capelli in ordine
dagli ex comunisti.
Io sarò diviso da ‘labbra al silicone’
mentre mi adocchia con desiderio.

La mendicante nera, grassa, indecente
dai suoi foglietti partorirà
una suora scarna senza carità,
mentre una tizia volutamente glabra
si alzerà per non lasciare posto.

Un giovane anziano
donerà la camicia a un autunno
dalla stessa circonferenza.
Finiti nomi e soprannomi,
una ridotta di uomini elevati
è già in paradiso.

Gli altri, aggrappati ai finestrini,
chi per un posto
chi per sentirsi vibrare il cervello,
avranno occhi solo per mangiare.
E si divertiranno.

We are all in a market square (cantato)

poseidon