Eppure è giorno

nella stessa consistenza del sogno
oggi sarai donna, uomo,
di cosa vestirai, stelle o ruggini?
sarai bocca dove perdersi
o troverai amore?
chissà quale tormento ti ha generato,
eppure sei qui a portarlo
con sguardi dispersi,
ma a ogni sfiorare secco di foglia
ecco si rinnovano

brillanti come fosse calata la notte,
eppure è giorno

Il Vaccinone 41

– Quel Vaccinone che scarseggia, come cazzo si fa? Me lo prendi Grisù?
– Sì! Però seguendo l’esempio inglese, in attesa che Boris ci faccia avere il vaccinone monodose Johnson & Johnson, faremo una dose sola. Poi ti richiamo.
– Quando?
– Non lo so, però facci sapere se muori, così non ti richiamo più.

Questi son dei geniiii! Seguono l’esempio inglese, mentre la variante Desmond (sempre inglese) ci sta martoriando. Riusciremo forse, grazie al genio di Grisù, ad avere anche noi la nostra bella variante italica?
Intanto, chiuderanno le scuole, ma il 27 riapriranno i cinema, e si potrà andare a visitare musei dietro prenotazione, solo però se la zona è di una certo colore, e se c’é il resto di due. Non sapendo leggere né scrivere, con Agone abbiamo prenotato per il 27 due biglietti al Cinema Godoni per la prima della versione restaurata del film “La dottoressa ci ha il vizietto di portar gli alpini a letto”. Seguirà dibattito.
La cultura anzitutto!

Il Vaccinone 39

Il cesso è sempre in fondo a destra, lo diceva anche Giorgio Gaber in un suo celeberrimo brano. La sinistra è morta, ma pure la destra, così apparentemente trionfante nei sondaggioni elettorali, non è che stia meglio. Prendiamo Matteo, non so quale dei due: nel Sessantotto volevano la fantasia al potere, oggi al massimo e con entrambi loro ci andrebbe invece il Cottolengo, e non si offendano quelli che lavorano e vengono ospitati all’interno dell’Opera. Il nano lo abbiamo già visto e non ha bisogno di presentazioni, ci fu un tempo che tra un’amichetta e l’altra si è pure spacciato ultracattolico, e tutti i boccaloni a crederlo, ahahahahah! Non c’é limite in Italia al facciaculismo, e se dici una minchiata dilla convinto tanto ti crederanno. I terrapiattisti e i negazionisti ci sono ancora o sono già tutti morti di vairus? Lo scopriremo solo vivendo. Infine c’è giorgina alias fotoshop. Quella che Ruby è la nipote di Mubarak! Ahahahahahah anche questa da un paio di decenni non sa più cosa inventarsi. L’unica cosa che questa destra capisce bene è il colore dei soldi e del conseguente potere.
Se vado da questi figuri, prendo il blocchetto degli assegni, scrivo una cifra a sei zeri, poi chiedo:
– A chi l’intesto?
Questi subito alzeranno il braccio urlando: – A noi!

Questo e molto altro

dentro un singulto
assaltatore
questo e molto altro,
penso d’inghiottirti
le mutande a morsi:
non ricordo lezioni
che ogni giorno dimentico
da bravo allievo
(cestinati gli appunti
con cui mi hai ispirato)
in tutto quanto tieni sotto,
nascosto, segreto,
trovo infiniti di pace e guerra;
pare di suonare una lira
guardando occhi in fiamme
rossi di pelle e d’amore,
quasi una scoperta,
fosse pure un finale ibseniano
sovente triste, improvviso
e noi mai stati chiunque

Il Vaccinone 22

Prosegue l’Operazione Simpatia messa in atto dalla nostra classe politica da oltre due settimane. Dopo il fallimento del mandato esplorativo di Indiana Fico Jones, è chiaro che la salma del Duca Conte verrà riconsegnata alla famiglia. E’ sempre la solita, strariscaldata, minestra. Nessuna risposta per chi ne aspetta una. Nessuna soluzione a nessun problema. Vuoi lavoro, medicine, senso di appartenenza, istruzione, lavoro, giustizia? Non ne abbiamo, accontentati di una bella crisi di governo, da cui er cassamortaro della Repubblica tira fuori il Draghetto Grisù. La democrazia “avanzata” arricchisce le proprie leadership in modo vergognoso, e impoverisce i propri sudditi. La storia si ripete, non ha futuro, è sempre al passato. Una partita, la stessa, giocata in continuazione, con altri giocatori che contano su un esito diverso, ma se penso ai precedenti di Lamberto Dini detto Tax Willer, e di Mario Monti… beh, mi viene d’istinto di toccarmi i maroni.

I dubbi

i dubbi s’incontrano nelle osterie,
i sognatori percorrono strade
nelle città del futuro
dove i poveri stridono
se ancora hanno qualche dente,
altrimenti rimangono fuori
per chiedere elemosine a testa bassa

le osterie son chiuse,
le città del futuro
non sono state sognate

i morti s’incontrano al cimitero
nel chiarore di fiamme fredde,
si chiudono al caldo dentro fiori recisi,
vergognosi, tanto da guardare in basso,
nei loro convenevoli mai chiedono
come stai?
là è scuro anche a metà luglio
e il pensiero loro più non appartiene

ma i cimiteri sono sempre aperti,
e tacciono per dimenticare più in fretta

Il Vaccinone 21

La domanda è una sola e percorre, squarcia, questi giorni della Merla: ma il Vaccinone ‘ndò cazzo stà? Questo non si sa, ma vatti a fidare delle multinazionali farmaceutiche, che fanno tutto per soldi e niente altro! L’ultima volta che ho preso informazioni su una possibile data, all’Asl mi hanno guardato come fossi vestito da bajadera, e mi hanno parlato dell’estate, senza però specificare di quale anno. Ho dato una botta di conti, ho consultato Mago Agone, che a denti stretti mi ha detto … 2034. Forse però il pronostico è molto ottimista.
L’unica soluzione diventa quella del sacrificio umano per rabbonire gli dei. L’antica usanza era questa, in caso di epidemia, o siccità, o sventure varie, che i capi tribù venissero sgozzati e fatti a pezzi, così gli dei si scazzavano e tutto tornava come prima. Dunque perché non sacrificare sull’Altare della Patria the Repellent e the Immond, ovvero i due vitelli grassi e omonimi della politica italiana? Poi li facciamo a tocchetti e li disperdiamo ai quattro venti, vedrete, l’Italia tornerà potente come ai bei tempi dell’Impero Romano.

Il Vaccinone 3

Dasvidania tovarish, io Donalda Trumpova chi scrive te tutta calda di santa madre russia. Io lavora campi con mani, io pulire casa e tirare su cinque figli, si tu dare me. Io grandi tettone, chi pure compagno Stalin ci perdeva vista. Io fare amore lungo e dare te tanta cicciuornia si tu fa venire me in bella Italia, e portare te pure Sputnik, grande vaccinone rusko che guarire da vairus, gotta, impotenza maschile e tu non avere più lebbra o brufoli. Io sarò fidele tavarisha di tutta tua vita, si tu vuole io portare te pure valigetta con missili a corto raggio, si tu vuole fare terrorista. Io chiedere te in cambio di tanta felicità solo cosa una. Tu potere fare usare me tuo sito su worpdress, tuo profilo facebook, perché io tutta sospesa da settimana scorsa su social e non potere mettere più mia inserzione matrimoniale per trovare ammore italiano. Tu farà qvesto per me? Io sarà tua tutta vita e volere bene e pulire vetri e gabinetto. Dasvisania, tua Donalda Trumpova.