Libri amArgine: Le Prime di Carolina Almerighi (e-book scaricabile gratis)

Mi stupì quando le lessi, mi stupì ancor più quando le lesse in pubblico a fine ottobre. Non finirà mai di stupirmi.

Tornano i Libri amArgine, dopo un po’ di tempo, l’e book è scaricabile gratuitamente qui:

Libri amArgine 6 Carolina Almerighi

Continuo a pensare

Continuo a pensare.
Flusso di pensieri,
Emozioni trasudano
attimi bianchi.
Questo fumo denso si disperde
come ricordi passati che conservo dentro.
Mi muovo, in silenzio,
passo svelto, spalle dritte.
Tortuoso il sentiero che porta a casa, lego i capelli, preparo la borsa.
Esco.

Annunci

Flavio Almerighi IGNOTI l’e book, Collana Lotta di Classico


Proprio ieri è uscito un mio nuovo e book, questa volta destinato a rimanere per sempre tale, curato nell’impaginazione e nella grafica in modo impareggiabile da Massimo Sannelli, che ringrazio pubblicamente. Un assaggio

Dieci ore dopo

Seduta a disegnarsi le mani.
Dieci ore dopo non la cerca piú nessuno
ma qualcosa soffia e non è sospiri.
Questo è il motivo per cui Dio
sembra non esistere
o non più.

Racconterà di essersi svegliata in spiaggia,
ammesso che un acquario
possa annettersi la spiaggia,
posto vuoto poco prima dell’autunno,
brevissima la chiamata
cerimonie in buona parte.

Poi piú nulla
oltre uno sparuto senso d’affetto
e qualche tela costruita ad arte.

Potete scaricare gratuitamente IGNOTI DA QUI: Flavio Almerighi IGNOTI

QUI SANNELLI E LA COLLANA INTERA:

http://www.massimosannelli.net/

http://www.massimosannelli.net/2010/09/lottadiclassico.html

letture amArgine: Pino Pavone (Piero Ciampi) Maledetti amici

“Quando è morta mia moglie?”
“Nel 1959. Si chiamava Billie Holiday”

Pino Pavone: Piaro Ciampi Maledetti amici
Aliberti Editore
http://www.aliberticompagniaeditoriale.it

Pino Pavone ci racconta gli amici, quei punti di riferimento che resero irripetibili i suoi anni giovanili. Roberto, Marcello, Pino, Mario, Nello, Franco, il cane Buio, infine l’amico che gli ha marcato la vita, Piero Ciampi. Momenti, ricordi, tutto quello che rimane viene raccontato con amore vero al lettore. Il tutto con una prosa tranquilla, leggera, estremamente gradevole e leggibile. Il ricordo molto affettuoso della granitica figura paterna si affaccia in diverse pagine. Ho tratto da questo libro una delle migliori definizioni di poesia e canzone “Io penso che la poesia, se è bella, vive da sola, perché è musica delle parole…” “La canzone invece è parole nella musica, con la ritmica e il suono più congeniale.”
Pino Pavone è nato a Catanzaro nel 1937, ha collaborato a lungo con Piero Ciampi con cui ha scritto pezzi memorabili, come quello qua sotto. Il libro è impreziosito da un’appendice con una serie di testi, alcuni scritti con Piero Ciampi, altri scritti esclusivamente da Pavone, (Metti la fretta in valigia/e considera chiusa la paternità.)