Mai na gioia 182

Dopo l’ultima leccatona di culo a grisù, ieri, da parte della stampa, da oggi si cambia culo. A proposito, dal culo del contribuente onesto, oramai diventato a tutti gli effetti Zona Schengen, si entra e si esce a piacimento. Per non parlare poi delle bollette prossime a venire, mamma mia c’è da toccarsi (e non a scopo di libidine). L’ultra governissimo golpista di grisù ci ha fatto ben capire come stanno le cose, paghiamo tasse, imposte, balzelli, guidrigildi, pedaggi, ma oramai il più di questo imponente fiume di danaro serve soltanto a pagare gli interessi sul debito pubblico. Il governo dei migliori ci ha lasciato una sanità al collasso, pronti soccorso ridotti a lazzaretti dove l’aspettativa di vita di chi sta male si abbassa sempre più, scuole che crollano dove i bidelli meditano colpi di stato, insomma una situazione dickensiana: in realtà il vero obbiettivo di grisù è sempre stato quello di leccare culi per avere prestiti a strozzo. Quando lo schema ponzi è arrivato al limite grisù è scappato facendo il permaloso. So che giorgina merdoni ha già la soluzione: come fece suo nonno benito chiederà fedi agli italiani. Certo, ma andranno bene anche braccialetti, catenine e rolex.

42 pensieri su “Mai na gioia 182

  1. Caro amico blogger, leggi le parole di seguito con la
    Giusta calma. Ha senso scrivere ancora di ‘sti qua?!? Per me no, proprio no. Narra di altro, vanno dimenticati. Le nostre energie mentali devono andare oltre ed essere dedicate a temi migliori. Scusami se te lo dico, ma sono già stanco nuovamente, dopo il 2020 l’anno del grande inganno e del governo dei migliori. Perdonami, credo che capirai, ma oggi in avanti non leggerò più post di questo tenore. Grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.