Mai na gioia 154

Certo che il mitico ciccio calenda ritratto vicino a una gigantografia di Churchill vale il prezzo intero del biglietto. Uno statista di portata planetaria e una cagatina mosca li so distinguere ancora. Stendiamo pietosi sudari su giorgina merdoni, ricky lecca e compagnia cantante: non solo non fanno ridere, li trovo inquietanti. Questa gente che vuole a tutti i costi sgovernare (vale a dire sbranare) quel poco di ciccia che è rimasta sulle ossa dell’Italia, letteralmente mi ripugna. Ho consultato il meteo di Castello per sabato e domenica e, mannaggia alla morte, non posso nemmeno utilizzare l’alibi di andare al mare visto che sono previste piogge a go go. Che fare? Ho rimirato a lungo il mio certificato elettorale, ci ho parlato, gli ho chiesto consiglio, ma lui muto, ostinatamente muto. Vabbè, andrò a votare.

18 pensieri su “Mai na gioia 154

  1. Mandiamo tutta questa gentaglia a fare una bella gitarella al Polo Sud… chissà che il freddo non rinsavisca i loro cervelli atrofizzati. Un momento! Credo d’averla sparata grossa sul fatto che possano avere un organo con cui pensare.

  2. io so anni che non esercito perché Loro, le merde, non possono rappresentarmi. lasciate le urne deserte, facciamo deserto, rivolta non violenta…sarebbe un bel calcio in culo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.