Eco di luna

Se non sapete ancora
a chi conferire delega
tenetevela ben stretta,
le foglie appassiscono
cadono nella stagione più calda
quando la luna fa eco.
.
Andando al mare,
il traffico lento si lasciava riflettere
sull’asfalto lucido democratico
che porta tutti altrove,
vittime e carnefici.
[…]
Dunque gli indegni
vadano a sputare inutilmente
sui loro ferri vecchi,
nessun capo è mai riuscito
a crescere una rosa.

*

Pubblicità

6 pensieri su “Eco di luna

  1. Il problema è che non si sa chi votare. L’estate con i viaggi, le partenze, le vacanze tiene tutti più distratti anche perché la confusione sulla politica è totale. Non si sa chi scegliere: per me sono tutti caput. Non si può pensare di votare turandosi il naso. Da anni sono lì, sempre i soliti che cambiano posizione come i burattini, ma la musica non cambia, anzi col passare degli anni è peggiorata. Buon inizio di settimana Flavio.

  2. ….scelte importanti complicate, vista “l’arca di noè”, in completo dissidio e decadimento morale…
    Buon lunedì Flavio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.