Domenica mattina

ovunque vada
la luce raggruma attorno
s’incolla alle proprie fonti
impedisce di vedere
.
dell’immensa perdita
non scorgo neppure i contorni
tanto meno virtu’ e colori
ho paura a non vederla piu’
.
morto con l’alba
ha rosicchiato la pelle al cuore
alcuni collegamenti al sorriso
mentre fuori è già caldo
.
il sogno della scorsa notte
non è mai esistito,
ha picchiato duro, è stupido
pensarlo ancora in petto

*

11 pensieri su “Domenica mattina

  1. Succintamente ed efficacemente descritta la presa d’atto di una fine (di un amore?), che non tollera sconti o prese in giro: “…è stupido…”. Si stempera (finisce) anche la fine

  2. …quel senso di smarrimento, in seguito a un sogno che ha lasciato memore traccia…e intanto il nuovo giorno dà luce alla vita…
    Buon pranzo Flavio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.