Gioielli Rubati 206: Maria Allo – SaphilopeS – Brezza d’essenza – Mariangela Ruggiu – Paul Olden – Lucia Triolo – Franz Krauspenhaar – Marina Raccanelli.

Al suo vedere
.
In questa notte di luglio
mi giungono parole
dettagli di terra e foglie
sotto il peso del tempo
misteriose in ogni suono
con cui intessere
le cose più semplici che lasciano
senza fiato e unire il tutto
nelle cose che vagano
verso altri mondi
Non temere lo zampillo
che non è una visione
non è una luce ma vita
piena di stupore chiave di volta
per risalire trasparenti
al suo vedere
.
©Maria Allo, qui:
https://nugae11.wordpress.com/2022/07/14/al-suo-vedere/
.
*
.
Taglio della carta
.
La mia mano all’ombra dell’altare scolpisce la luce sulla tua costola,
si trasforma in una festa silenziosa il diavolo nella mia anima.
.
Metti quel tuo labbro arido sui rilievi della mia bocca
passando attraverso le superfici senz’acqua,
sussurra alle fossette del mio collo
e chiedi,
come cubisti spogliati fianco a fianco.
.
Seme
sei stato sulla punta della mia lingua oggi.
.
di SaphilopeS, qui:
https://sapholipes.home.blog/2022/07/14/kagit-kesigi/
.
*
.
Nei miei occhi
.

Finché tengo gli occhi chiusi
e ferme le mie gambe,
sembrano carezze queste
che scendono silenziose
lungo le mie braccia tese.

A tratti pare che addirittura
vogliano farmi ridere,
solleticandomi la pelle.

Chi sono queste anime belle?

Eppure, iniziando a camminare,
ho sentito sotto ai piedi
uno scricchiolìo
che ha disturbato il mio sognare
e, aprendo gli occhi,
ora non vedo che foglie morte,
cadenti…

Povera me! Io che le credetti,
– sì, le credetti! Le credetti
carezze ridenti,
mentre oggi nei miei occhi
non si specchia che l’immagine
di rami secchi.

.
di Brezza d’essenza, qui:
https://brezzadessenza.wordpress.com/2022/07/04/nei-miei-occhi/
.
*
.
custodirti
farmi nido
culla antica
grembo
.
vegliare il tuo sonno
i movimenti bruschi
.
scrutare l’incubo
l’inconfessabile
la paura
.
fronteggiare il dolore
strapparlo con le radici
aggiungere terra al cuore
.
nutrirti di pane masticato
di acqua di neve sciolta
.
aprirti le ali
.
di Mariangela Ruggiu, qui:
https://www.facebook.com/mariangela.ruggiu
.
*
.
Non sappiamo cosa viene
.
Non sappiamo cosa viene,
sconosciamo le ragioni della grazia:
che sia il caso o quel disegno
superiore che ci porta dove vuole,
cosa cambia?
L’equilibrio sulle stille del presente
è la sola occupazione rilevante.
Tutto il resto fa materia di risulta:
sogni infranti, previsioni strampalate…
Poi l’odioso rifugiare annichiliti
nel potere edulcorante del passato.
.
di Paul Olden, qui:
https://oldendailylog.wordpress.com/2022/05/11/non-sappiamo-cosa-viene/
.
*
.
Nella mia natura
.

Sono già nella mia natura
nei suoi miti e
nei suoi gesti
scialuppa di ogni mia sterilità
piango nelle sue piogge
viaggio i suoi brulicanti
cammini
più antichi delle parole,
per trovare la favola originaria

tu fa lo stesso con me in pieno viso
fuori dall’angoscia

.
di Lucia Triolo, qui:
https://poesiesemiserie.wordpress.com/2022/07/15/nella-mia-natura/?fbclid=IwAR3QL3XXzw1liq4g9IBS659DXT-WqNMOhye1HIXUaDInZ1Lkxo9gtPpJFnE
.
*
.
Ho condito l’olio
ho salato il sale
ho detto buonanotte ai suonatori
ho esultato per la loro insonnia
ho mangiato un banco di nebbia
dentro una scatola di cracker nera.
È arrivato il momento di chiedere
il conto.
O a Dio, o alla sua controfigura.
.
di Franz Krauspenhaar, qui:
https://perigeion.wordpress.com/2022/07/15/nella-foresta-di-franz-krauspenhaar/
.
*
.
L’universo nel punto zero
.

Avremo albe simili a tramonti
e tramonti in albeggiare di stelle –
nei vapori sulfurei come torri
sgorganti da profondità
anni luce lontane
vedremo
approssimarsi l’inizio – nulla vertiginoso
senza fiori né piante né pensieri

non vedremo più albe sul mare
né tramonti
sui profili delle montagne

l’universo nel punto zero
sarà simile al buio dopo il crollo
dei giganti ghiacciati –
sterminati deserti dopo il fuoco
ed un bianco disastro nucleare –
nessuna croce sui genocidi
e gli olocausti per fame

possiamo immaginare il punto zero
anni luce di stelle e il nostro mondo
inghiottito dal buio nel collasso
finale

.
di Marina Raccanelli, qui:
https://poesiedimarina.wordpress.com/2022/07/16/luniverso-nel-punto-zero/
.
**********

24 pensieri su “Gioielli Rubati 206: Maria Allo – SaphilopeS – Brezza d’essenza – Mariangela Ruggiu – Paul Olden – Lucia Triolo – Franz Krauspenhaar – Marina Raccanelli.

  1. Che dire di questi “gioielli rubati”? Poesia vagante oggi da esperienze sensuali ad atmosfere con un non so che di metafisico. “Poesia accalappiante”, direi. Grazie Flavio per ciò che riesci a dirci di te facendo parlare gli altri

  2. Pingback: Gioielli Rubati 206: Maria Allo – SaphilopeS – Brezza d’essenza – Mariangela Ruggiu – Paul Olden – Lucia Triolo – Franz Krauspenhaar – Marina … – poesie semiserie

  3. Ciao Flavio
    finalmente riesco a leggere questi meravigliosi gioielli, belli belli. Complimenti agli autori. Grazie a te per le scelte, ottime.
    Finalmente la pioggia, ora si respira!!!
    Un abbraccio🥰
    Chiara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.