Al giorno d’oggi (Nowadays)

Sul divano a cercare un canale
meno nauseate dei soliti,
lei con le mutande gelate,
io gonfio come un pallone:
pezzi preziosi di vita
gettati ai porci.
.
Intanto Silvano ha perduto la vista,
Gianfranco è morto,
Piero non ha capito
di doversene andare
ha chiesto un’indicazione
senza riceverla,
i gatti andati in amore
e mai più tornati,
non piove e non siamo inglesi.
Le cicale fanno un canto
da accoppiare alla chitarra.
Bianchi e neri odiano,
smarrite le regioni.
.
La stampa liscia il premier,
il governo cade
in un tripudio di delocalizzazioni,
i dimissionari sono gli unici
che non perderanno il posto.
.
Siamo spiaggiati sul divano
a cercare un canale mai visto,
magari un volo domestico
non ancora cancellato:
una mossa che aiuterà
a stabilizzare i mercati.

*

14 pensieri su “Al giorno d’oggi (Nowadays)

  1. Spaccati di vita del terzo millennio che, va sempre di più deteriorandosi sia sul piano umano che sul piano sociale. Una vita monotona, spiaggiati ad annoiarsi sempre fra le stesse cose, non fosse per i teatrini della politica che, ci regala scene pietose, non avremmo altro di cui parlare mentre la vita scorre con i suoi giorni che scorrono lenti marcando il tempo di ognuno di noi rendendo la vita
    sempre più precaria. Buona giornata Flavio.

  2. “…una mossa che aiuterà
    a stabilizzare i mercati.”

    ……………sarà dura. Davvero dura. Altro che stabilizzare. Sentirai che crollo!
    (io me magno i pomodorini, fino a che ce stanno… poi se vedrà)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.