Dolcissimo di Luca Canali

Luca Canali (Roma, 1925 – 2014) è stato un latinista,
scrittore, traduttore e poeta italiano.

Dolcissimo è rimanere
e guardare nella immobilità
sovrana la bellezza di una parete
dove il filo della luce e la lampada
esistono da sempre
a garantire la loro permanenza.
Montagna di luce ventaglio,
paesaggi paesaggi! come potrò
sciogliere i miei piedi, come
discendere – regina delle rupi
e degli abissi – al passo involontario,
alla mano che apre una porta, alla voce
che chiede dove andrò a mangiare?

10 pensieri su “Dolcissimo di Luca Canali

  1. In questi versi il poeta mette in luce che le cose vissute da sempre danno sicurezza di vita e stabilità, invece bellezze sconosciute, i cammini enigmatici, le porte sconosciute da aprire danno un’incertezza inquietante nell’andare avanti. Davvero molto bella che, porta a riflettere sulla vita e il suo dopo.

  2. mi inquieta, è sottilissimo il suo ragionamento,al di la di ciò che traspare nell’immediatezza (la sicurezza della casa e dell’immobilità).
    Lui un grandeintellettuale della cultura italiana.
    grazie Flavio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.