Frutti e fiori

Diffido della morte nera,
della febbre gialla e della peste rossa
altrettanto dell’incolore volontà di sangue
in nome del padre e della santa madre,
le sirene affondano cantando
assieme a tutto quanto porti cuori
gracili fragili come profitto illegittimo.
.
Qualcuno oggi scenderà in terra,
qualcun altro la curerà per trarre frutti e fiori
da ornare così le spose di giugno
coi riccioli sudati, qualcun altro 
riceverà buone cattive notizie, sarei lieto
se nessun soldato ne uccidesse un altro
nessun bambino mordesse l’arte della guerra.
.
Vendetta non è il piatto freddo ma in frantumi:
tutti noi bambini abbiamo bisogno di pace.

*

15 pensieri su “Frutti e fiori

  1. ….quel sollievo quotidiano che vorremmo ricevere, se la realtà riservasse “cose giuste e buone”..
    Raffinate strofe, come sempre!.
    Buona giornata Flavio

  2. Quante brutte cose arrivano a minare le vite degli uomini, ma la peggiore è la guerra voluta da altri uomini per sottometterli al proprio volere. E invece, ci sarebbero tante cose belle su questa terra, basterebbe ammirare la natura, coltivare l’amore tra uomo e donna e l’amore in senso lato. Se tutto ciò scaturisse dal cuore dell’umanità, si cancellerebbero le brutture che ammorbano il pianeta di cruori e lacrime. Versi bellissimi che ho molto apprezzato. Buona giornata Flavio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.