Nino Rota con tre poesie di Silvia De Angelis

Arcano silenzio
.
Sull’incipit della sera
nel mormorato di vortici lontani
s’assiepano vibranti schiume d’oceano
mosse da lumi di cose già narrate.
Pesanti tocchi di neve
impalmano tacite astrazioni
scivolate su anse di buio….
Gelide ne quietano l’ardire
nell’assenza di pochezza
approdata su un pallore d’abbandono.
Un arcano silenzio nel viola del pensiero
è interrotto da un suono di campana
scivolato su perfetti sgarbi
naufragati su lingua prosciugata…

*

Controllo delle emozioni
.
Incisioni sulla pelle
nella linea che s’incurva
lasciando un fremito dolente
su ventre ceduto alla fiamma.
Mozioni tenute a bada
nella matrice che scandisce passi
sul tempo affusolato d’un narciso.
Abbaglia voci antagoniste
nell’inganno senza licenza
scivolato su trucchi non riusciti…

*

La destinazione
.
Nelle pulsazioni d’aria metallica
spulcio il tuo dire silenzioso
inteso come una sberla alla vita che accade.
Affilo gli occhi in caduta libera
sul tuo ego riciclato
da una quasi ibernazione voluta.
Gazzelle si muovono velocemente
fuori del muto dogma
senza raggiungere la traversa
che ti attraversa …
proseguono imperterrite la corsa
mutando destinazione …

*

@Silvia De Angelis 2022

*

Silvia De Angelis è nata a Roma, sempre invogliata dal contatto con la gente per il suo carattere estroverso e comunicativo. Dopo un inizio poetico rivolto a elaborati dai toni “scarniti”, cresce notevolmente, modificando lo stile e delineandone il fascino, con scritti più congrui e completati da una struttura più armoniosa.Gioisce al contatto con la natura, in tutte le sue manifestazioni, dedicandole svariati elaborati poetici, in particolare, un volume, completamente riservato agli animali “CONOSCIAMOLI MEGLIO”. Ne pubblica poi un secondo, “CORALLI DI PAROLE INTAGLIATE COL FIATO”, in cui si sofferma volutamente su tratti d’inconscio. Ancora un terzo libro, stavolta in vernacolo, dedicato alla tradizione della sua città nativa, Roma, dal titolo “’N’ANTICCHIA DE’ ROMA MIA”. Segue un libro di poesie del profondo “INGANNI TRAVESTITI D’INCANTO” e infine un’ultima pubblicazione, di emozioni poetiche, dal titolo “SCREZI NEL VENTO”

 

12 pensieri su “Nino Rota con tre poesie di Silvia De Angelis

  1. Quale brano più del Rota delle “notti bianche” può far da cornice alla lettura di questi testi di Silvia De Angelis? Il fascino ardito e segreto di una scrittura fine e insieme accorta e profonda che sa sempre far mergere dal proprio vissuto sensazioni e sentimenti in cui capita assai spesso di ritrovarsi e che si trasformano in immagini pulsanti. L’eleganza di un dire che testimonia l’eleganza di un sentire, fosse pur tenuta a bada … “sul tempo affusolato d’un narciso”

  2. L’ha ripubblicato su poesie semiseriee ha commentato:
    E’ con grande piacere che mi approprio di questi testi di Silvia De Angelis e li ripropongo ai mie amici per regalare loro il fascino ardito e segreto di una scrittura fine e insieme accorta e profonda che sa sempre far mergere dal proprio vissuto sensazioni e sentimenti in cui capita assai spesso di ritrovarsi e che si trasformano in immagini pulsanti. L’eleganza di un dire che testimonia l’eleganza di un sentire, fosse pur tenuta a bada … “sul tempo affusolato d’un narciso”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.