Mai na gioia 35

Perché i russi festeggiano la vittoria sulla Germania nella Seconda Guerra Mondiale il 9 maggio, mentre gli angloamericani festeggiano l’8 maggio? Per volere di Zelensky? No, per volere di Stalin. I tedeschi, stanchi di pigliarsi bombe da ogni dove, decisero di averne avute abbastanza e firmarono la resa l’8 maggio 1945 a Reims, ridente località francese presenti, oltre ai generali tedeschi con la coda tra le gambe, delegazioni delle quattro potenze vincitrici, Gran Bretagna, Stati Uniti, Unione Sovietica e per grazia ricevuta Francia. Quando venne a conoscenza della cerimonia di resa Stalin si incazzò come una pantera, perché voleva capitalizzare in toto la conquista di Berlino da parte dell’Armata Rossa, dunque pretese la ripetizione della cerimonia di resa il 9 maggio 1945 per l’appunto a Berlino. Al povero feldmaresciallo Keitel, capo dell’alto comando tedesco, a forza di firmare rese venne il crampo dello scrivano, guarì di colpo quando venne impiccato dopo il processo di Norimberga per crimini contro l’umanità.

2 pensieri su “Mai na gioia 35

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.