Mai na gioia 26

Questa è la triste storia del soldato Sonomolto Koglionov, un militare russo che i servizi segreti ucraini intercettavano perché evidente depositario di reconditi e importantissimi segreti militari, tipo la qualità del rancio giornaliero dell’esercito russo sicuramente a base di ratti di stagione ancora vivi. Koglionov è stato intercettato mentre la moglie, la signora Koglionova, lo esortava a stuprare tutte le ucraine che gli capitavano a tiro dai cinque ai novant’anni, però usando il preservativo. Giunge infine la notizia che il povero soldato Koglionov è stato catturato dalle forze di Kiev vicino a Izyum, nell’oblast di Kharkiv. A riferirlo su Telegram è l’ex deputato russo dissidente ora in esilio Ilya Ponomarev, secondo cui si tratta di un soldato della Crimea. Mamma mia a questo bravo militare, così ligio alla famiglia, sarà assegnato il prossimo mongolino d’oro a honorem, si fa intercettare sia quando parla con la moglie, sia quando parla coi call center di gas e luce, in più si fa pure catturare! Sono fantastiche le notizie che arrivano dall’Ucraina, specie quelle fabbricate ad arte dai servizi segreti di Zelensky, ma ora si tratterà di catturare pure la Signora Koglionova che ha istigato tutti quegli stupri immaginari.

15 pensieri su “Mai na gioia 26

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.