Pericolo di nostalgia

Inutile aggiungerlo
ma qui succede niente, 
strade immobili
che nessun terremoto 
potrà deviare.
.
Il lavoro è stato
rassegnarsi e svolgerlo,
fame o invecchiare
fissando un muro,
ogni sera 
pensando come scavalcarlo
per fuggire in strada,
la stessa non deviabile
dove accadeva niente.
.
Le vite proseguiranno
allontanandosi in silenzio
dal punto in cui
si erano trovate.

*

Pubblicità

29 pensieri su “Pericolo di nostalgia

  1. …..a un certo punto dello svolgersi di vita, compare “implacabile”, un senso di profonda inedia, presente, poi, fino all’assottigliarsi dei giorni….
    Buon venerd’ Flavio

  2. “qui succede niente”, “dove accadeva niente” eppure il male del ritorno è una trappola insidiosa in cui si finisce sempre col cadere.

  3. A veces tenemos que enderezar la decencia y dejar que los demás griten sus carencias. Nos portaremos bien si dejamos atrás lo que duele. un poema por demás reflexivo. Como siempre, deja una enseñanza de vida en cada uno de tus versos y lo interpreto a mi manera. Buen fin de semana Flavio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.