Il presente

Lasciarsi andare
è spettacolo buffo
specie a questa età:
show solitario
da iena pronta a consumare
in dettaglio un pasto freddo
già invecchiato vino dannato
se ne ricorda
soltanto la musica dispersa
in mille rivoli,
e gli occhi tacciono
guardando oltre la ferita
com’è adesso,
com’era due anni fa,
com’era cinque anni fa;
mare più basso
mare come adesso
dove la luce chiara
senza difficoltà 
passa il presente.

*

Pubblicità

14 pensieri su “Il presente

  1. E’ da anni che va questo andazzo di vita, una ferita lacerata piano piano, oggi è scoppiata questa guerra cruenta che pare uno show televisivo, ma sta lacerando esseri umani, mi chiedo per quale motivo ognuno non può vivere tranquillo in casa sua. Anche la pandemia continua imperterrita a mietere gente come prima dei vaccini. Senza contare che la nostra vita economica diviene ogni giorno più precaria. Il nostro presente passa così, come se tutto ciò che sta succedendo sia diventato normale modus vivendi. Buona giornata Flavio.

  2. ….un senso di stasi, e di quasi rilassatezza, credo sia normale nelle stagioni che passano, perchè la vita, nel suo andare, assottiglia molto l’entusiasmo, e l’allegria, caratteristiche proprie della gioventù…
    Oltre ai versi, ho apprezzato molto l’immagine di quel mare pacato, che ben si allinea col significato della lirica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.