Gioielli Rubati 189: Antonio Pibiri – Runa – Silvia Maria Molesini – Maria Pina Ciancio – Carlo Becattini – Ferdinando Giordano – Marina Pizzi – Cipriano Gentilino.

Chi l’ha detto Io vi distruggo il Tempio
in tre giorni, così, senza perimetrali
senza scatola cranica e tempie murarie
senza arcate di sopracciglia la vostra caverna
.
Solo lo sguardo resta, perfetto, aperto
anche monocolo, dolcissime slogature verso
proprio lì fuori – un passo
.
di Antonio Pibiri, qui:
https://www.facebook.com/antonio.pibiri.5
.
*
.
E’ sete
.
Vuoto d’ombre
rivolo nudo
silenzio distorto
costellazioni di forme spezzate.
.
Dal collo in giù _crollo
intercedendo la fame
che percorre lungo
il nervo che scalpita
sulle grida _rassegnate.
.
È sete
che non afferra la lingua.
È sete
che non sequenzia la voce.
.
Nell’emergere delle parole
a ritroso della rabbia
si fa largo la preghiera
che rantola attraverso.
.
È sete
che batte su sinuose ciglia.
È sete
indecisa come il bianco di una magnolia.
.
© di Runa, qui:
https://nodiarsisottolapelle.wordpress.com/2022/03/15/e-sete/
.
*
.
Sensuale corrente questa corrente
è detta perciò nervo vago, decimo paio
sarà per il torbido acquattarsi delle sue
onde o l’accalappiante invito
strano, diciamo, strano.
.
Estrema ma corta se s’inarca
cortina finisce lì, sottocute ed
aspra ed
elementare ma mai ricomincia.
.
Il secondo è più piccolo e non parla.
.
di Silvia Maria Molesini, qui:
https://www.facebook.com/silvia.molesini
.
*
.
Il treno di Adalgisa
.
Il viaggio di Adalgisa
è lungo, senza pause
e senza soste
.
Si toglie le scarpe da postina
chiede un posto al finestrino
la pasta con il pesto
il mosto con il resto
e un treno scontato
che arrivi presto
.
di Maria Pina Ciancio, qui:
https://antologieditransiti.blogspot.com/2021/11/volume-xxx.html?spref=fb&fbclid=IwAR2l5gw9gzXKpOmiR9GJIfOIphwlo5Nm1t02ci6LpKhoyzElnR17AjDWPFQ
.
*
.
Fuoco amico
.
Ho un proiettile nel petto
l’altro è nella schiena
non so più il nemico chi sia
forse la morte mi è amica?
.
di Carlo Becattini, qui:
https://fioriscenelbuio.wordpress.com/2022/03/17/fuoco-amico/
.
*
.
Buon sangue
.
Gil è come una ruberia di frutti.
L’impulso irrefrenabile di addentare
la carne ocra e bruna fino al nocciolo
prende dalla bocca dello stomaco le labbra.
Un padre ha già divorato il figlio, dicono.
Io non ci credo, ho risposto loro.
L’ho piantato più volte, ma ancora
ancora sempre è cresciuto. Mutante
per la marea di stimoli, invaso
marino che si modella a fondo
fino a cogliere l’umanità fuori
dal suo giro, Gil è l’unica residenza
che ho costruito in vita.
.
di Ferdinando Giordano, qui:
https://www.facebook.com/groups/631075036909087/?hoisted_section_header_type=recently_seen&multi_permalinks=5662793933737147
.
*
.
Voglio morire con il sorriso smagliante
con la meraviglia stellare per bracciale
sul balcone del sanatorio con i gatti
che mangiano il cibo dei malati.
Lunatica la sfinge a capo del letto
insieme ai giochi chini per sempre.
Brevetti di ricordi ormai chi resta
stempiato dalle nuvole birichine
sorelle rondini le luci delle stelle.
Qui rimane chi resta braccato
dalla bufera perpetua di piangere
geloni i piedi di non camminare.
.
di Marina Pizzi, qui:
https://www.facebook.com/marpizzi
.
*
.
Silenzio
.
Una spesa sospesa
qr-code in fila al lidl
.

le nuvole sbuffano
dalla steppa al sahara
file di padri lasciati
morire ai santi

.
il tuo silenzio
era compassione
.
anche
.
i crotos patteggiano
col vento
due righe di pioggia.
.
a mio padre
.
di Cipriano Gentilino, qui:
https://noteinversi.wordpress.com/2022/03/19/silenzio/
.

***************

31 pensieri su “Gioielli Rubati 189: Antonio Pibiri – Runa – Silvia Maria Molesini – Maria Pina Ciancio – Carlo Becattini – Ferdinando Giordano – Marina Pizzi – Cipriano Gentilino.

  1. Pingback: Gioielli Rubati 189: Antonio Pibiri – Runa – Silvia Maria Molesini – Maria Pina Ciancio – Carlo Becattini – Ferdinando Giordano – Marina Pizzi – … – noteinversi

  2. Pingback: Gioielli Rubati 189: Antonio Pibiri – Runa – Silvia Maria Molesini – Maria Pina Ciancio – Carlo Becattini – Ferdinando Giordano – Marina Pizzi – … – poesie semiserie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.