Ripartenza 188

Mi chiedo cosa succederà dopo il Primo Aprile senza più il Generalissimo Figliuolo alle calcagna, senza quei cari così folkloristici no vax vestiti da deportati nei campi di sterminio, sarà proprio tutto un altro mondo. Nemmeno più file ai supermercati, semafori rossi e verdi, tanto non ci andrà più nessuno a osservare immalinconito gli scaffali svuotati da quei coglioni che credono alla circolare segretissima (ahahahah, segretissima) del ministero italiano della guera (sempre con una ere sola) in base alla quale le nostre valenti forze armate debbono prepararsi ala guera. Figuratevi che quando ero militare nel lontanissimo 1979 tutte le caserme del nord est d’Italia entravano in allarme anche se solo due guardie al confine russo cinese dell’Ussuri facevano una gara di sputi. Dunque dopo due anni cesserà lo stato d’emergenza da vairus, sempre il Primo Aprile: oddio già Figliuolo mi manca da morire. Finirà anche questo diario dopo mesi e mesi in cui alla ripartenza è mancato il carburatore, ora manca pure il carburante. Tuttavia in caso mi arrivi in casa un missile russo o ucraino, m’interesserò per ottenere il bonus facciate.

12 pensieri su “Ripartenza 188

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.