Gioielli Rubati 178: Ileana Zara – Nadia Alberici – Elisa Falciori – Joy Harjo – Daniele Barbieri – Agostino Resta (restago) – Felice Serino – Rosario Bocchino (sarino).

Sentivi sempre la neve.
Prima.
Il come era per me
un mistero.
Succede, dicevi,
da quando bambino
sognavo la neve.
E la neve scendeva.
Scendeva. Scendeva.
**
A Mauro
.
di Ileana Zara, qui:
https://www.facebook.com/profile.php?id=100001877028070
.
*
.
Perimetro
.
Lei passa davanti alle case
E valuta il numero delle stanze, l’ampiezza
Quanti sono i sogni e gli alberi che ci potrebbe mettere
.
Di una accarezza un bugnato rustico
E ne avverte l’ansimo inanimato delle voci
Ne traccia il perimetro come fosse il suo futuro
.
Il perimetro è un cerchio chiuso così come le piace
da sempre concludersi dentro un finito, descriversi
e aprire le porte: uscire, entrare, allargare, attraversare
.
Certezze da sbucciare e lasciar cadere
Scorze di anonimi e di santi nella sua casa.
.
di Nadia Alberici, qui:
https://sibillla5.wordpress.com/2021/12/30/perimetro/
.
*
.
Bugie da rinnovare
.
Nella grande illusione
al trentuno dicembre
la variante ha troppi amanti
per eliminare vecchi residui acquosi
Ciascuno allinea spazi vuoti
toglie il mazzetto degli odori
regola la densità
delle bugie da rinnovare.
I segreti consumano
l’umiltà necessaria
per pregare una tregua…
.
di Elisa Falciori, qui:
https://elisafalciori.wordpress.com/2022/01/01/bugie-da-rinnovare/
.
*
.
Ricordati (Remember)
.
Ricordati del cielo sotto il quale sei nato,
conosci tutte le storie delle stelle.
Ricordati della luna, sappi chi è.
Ricordati della nascita del sole all’alba, è il punto
più forte del tempo. Ricordati del tramonto
che si dona alla notte.
Ricordati della tua nascita, come tua madre lottava
per dare forma e respiro a te. Tu sei l’evidenza della
sua vita, di quella di sua madre e della madre di questa.
Ricordati di tuo padre. Anche lui è la tua vita.
Ricordati della terra, tu sei la sua pelle:
pelle rossa, pelle nera, pelle gialla, pelle bianca,
pelle bruna, siamo terra.
Ricordati delle piante, degli alberi, della vita degli animali che
hanno tutti le loro tribù, famiglie, storie. Parla con loro,
ascoltali. Sono poesie viventi.
Ricordati del vento. Ricordati della sua voce che conosce
l’origine dell’universo.
Ricordati che tu sei tutti gli uomini e che tutti gli uomini
sono tu.
Ricordati che tu sei l’universo e che questo
universo sei tu.
Ricordati che tutto è in movimento, tutto cresce, tutto è tu.
Ricordati che la lingua nasce da tutto questo.
Ricordati della lingua della danza, che la vita c’è.
Ricordati.
.
di Joy Harjo (traduzione Stefanie Golisch, qui:
https://rebstein.wordpress.com/2021/12/07/due-poesie-di-joy-harjo/
.
*
.
Maya
.
staremo qui, sui gradini, e tutto il niente del mondo
scaturirà dalle cose, come fosse naturale
vederlo, come se fosse cosa di qualsiasi giorno
il dissolversi del velo, come se non apparisse
a sua volta tutto questo un velo, senza mai sapere
se quello dell’illusione è questo che stiamo vivendo
oppure l’altro squarciato
.
di Daniele Barbieri, qui:
https://ancoraunaltrome.wordpress.com/2022/01/02/replay-maya/?fbclid=IwAR1kvsw7w4Q9Htsuhgq62J4eBlvcF5HegK66MermKOzwfgf_oSJWdhv_YWg
.
*
.
Respiri
.
aperta
e pettinata
la terra è pronta
alla vita,
respiri
al riparo per crescere
sbocciare
dopo il freddo,
schiena contro schiena i desideri
sotto le coperte
nei silenzi invernali
ormai noti.
.
di Agostino Resta (restago), qui:
https://ilportonedeldiavolo.wordpress.com/2022/01/02/respiri-2/
.
*
.
Ai piedi della notte
.
un nodo d’inquietudine sospesa
si scioglie ai piedi della notte
sotto una luna ammiccante
l’amore è come l’ansimare del mare
s’abbevera del sangue delle stelle
aduna in sé il sentimento del tempo
vòlto dove è dolce la luce
.
di Felice Serino, qui:
https://questallumaredanima.wordpress.com/2022/01/02/ai-piedi-della-notte/
.
*
.
Mi dissero voci le parole
.
mi dissero voci le parole
e niente di quel fiato in gola
fu esattamente uguale al tempo,
per tutte le cose lasciate solo per esistere
e per pregare invano,
anni conosciuti a caso
esattamente come l’alba dopo ogni sera
e per un miracolo che non comprendo
.
solo per non provare sete
di quel mare che svanisce
come un giorno qualsiasi
e che alla fine si pente e s’infrange
sotto questo cielo che attende
.
poi come figlio di qualcun altro,
acqua in quel viavai ostinato di una promessa
troppo simile a quello che non verrà,
diventai vento e difetto
per un lampo ogni tanto,
come quel luogo dagli occhi rotondi
scroscio di ogni goccia a farsi pioggia
e con la maschera che mi riassume passando
.
di Rosario Bocchino (sarino), qui:
https://rosariobocchino.wordpress.com/2021/12/22/mi-dissero-voci-le-parole/
.
**********

27 pensieri su “Gioielli Rubati 178: Ileana Zara – Nadia Alberici – Elisa Falciori – Joy Harjo – Daniele Barbieri – Agostino Resta (restago) – Felice Serino – Rosario Bocchino (sarino).

  1. Pingback: Gioielli Rubati 178: Ileana Zara – Nadia Alberici – Elisa Falciori – Joy Harjo – Daniele Barbieri – Agostino Resta (restago) – Felice Serino – Rosario Bocchino (sarino). — almerighi | sibillla5

  2. ..un bouquet di avvicenti strofe, che ho molto apprezzato in questa domenica di gennaio.
    Complimenti ai vari autori e serena domenica a tutti

  3. Forse sarà un caso, forse no: il segno profondo e leggero, indelebile e alato che al nostro passaggio lasciamo mi sembra sia il leit motiv di questi gioielli. Come sempre grazie Flavio per il prezioso lavoro di ricerca ed offerta, di scoperta e comunicazione che fai a tutti.

  4. L’ha ripubblicato su poesie semiseriee ha commentato:
    Forse sarà un caso, forse no: il segno profondo e leggero, indelebile e alato che al nostro passaggio lasciamo mi sembra sia il leit motiv di questi gioielli. Come sempre grazie Flavio Almerighi per il prezioso lavoro di ricerca ed offerta, di scoperta e comunicazione che fai a tutti con la pubblicazione settimanale di questi gioielli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.