Gioielli Rubati 168: Silviatico – Khan Klynski – Franco Bonvini – Marco G. Maggi – Antonella Pizzo – Giancarlo Stoccoro – Daniela Cerrato – Maurizio Manzo.

… a nascondino
.
Abbracciare il tronco mi sta bene, sai
ma non saprei contare fino a cento:
i lupi non sanno contare, è noto.
E nel bosco usciamo a sera che affonda.
Se vuoi giocare a nascondino, vieni
di notte sotto al dirupo e stai fuori
dal mondo. Li vedremo come che sia
possibile l’arte dell’incontrarsi:
io che non conto, tu che ti nascondi,
la mezza luna che è su, tu che ridi
le ombre che danzano, io che non ti scopro
… si, siamo dei fruscii che si cercano:
in pegno dai il tuo sorriso al ruscello.
Se ti trovo, lo berrò a mani giunte.
.
di Silviatico, qui:
https://sempreadelantando.wordpress.com/2021/10/20/a-nascondino/
.
*
.
“alla distanza
d’imperfetto precipizio”
.
ancora del tempo per poco
nelle meccaniche impeccabili del fuoco
piccolo cuore di metallo ti perdono
tra le fiamme dalla bocca colate
nel fiato, in un ritratto impreciso,
nella carenza tra le piccole cose
e tu che rovistavi gli dei
tendendo lacrime al terreno deserto,
la vita alle intemperie, alla paura
come nel cielo mendicato la misura,
alla distanza
d’imperfetto precipizio,
tu che respingi ciò che brucia dall’inferno,
l’eterno inganno su cui i ricordi infrangono
le messi,
l’avanzo di preziose parole
figlie d’un verbo maledetto, di libeccio
alle carezze della cenere t’invito
ai venti come nervo scoperto,
scolpito d’emozioni dall’interno
.
di Khan Klynski, qui:
https://www.facebook.com/michelangelo.giuffrida
.
*
.
Fiori di buio
.
Vorrei scrivere di questa finestra
aperta su un angolo di cielo
abitato dalla luna
e degli orli degli alberi
disegnati dalla sua luce.
e dei fiori nascosti nel buio
oltre la rete di ristrutturazioni o d’illusioni.
E’ questa un’ora in cui nessuno passa
un’ora muta, e quieta
che ci si può dormire e anche sognare
ma io sto qui sveglio a guardare
le nuvole che viaggiano
e ad ascoltare l’aria
che si allunga tra le foglie
e le fa sospirare.
A guardare e ad ascoltare
e ad aspettare il momento
in cui la luce della luna rivelerà i fiori.
E se anche poi non succedesse
lo so che sono lì
come io sono qui.
.
di Franco Bonvini, qui
https://bonvinifranco.wordpress.com/2021/10/21/fiori-di-buio/
.
*
.
Sägemännle (taglialegna)
.
Sägemännle, lo pronunci con voce bambina
una dolcezza
proveniente dritta dritta dalla tua infanzia
.
Un carosello di leve e campanelli
ruote con pale e giochi d’acqua
.
È così l’innocenza di quei giorni
accarezzati da un rigoglio di suoni amorosi
.
Nel tempo il presente si divincola
tra un’imprecazione e una bestemmia
e resta la domanda di quanti,
uomini o donne, in questi anni,
siano diventati gnomi
.
o giganti
.
di Marco G. Maggi, qui:
https://marcogmaggi1.wordpress.com/2021/08/31/sagemannle/
.
*
.
Si parte
.
Si parte con in mano un giglio una mimosa
ad incontrare la persa nelle nebbie ed oggi ritrovata
per un azzurro un fuoco un arancione denso
è tutto accade per questo mare immenso
che abita le nostre vite  e nel profondo giace
e cambia faccia e cupo ringhia morte
di decomposizione si nutre e si ricicla
in circolo colora e canta
poi albeggia e tutto ricomincia
.
di Antonella Pizzo, qui:
https://antonellapizzo.wordpress.com/2021/05/10/si-parte/
.
*
.
Riempiamo finestre di sguardo
vigiliamo con gli occhi
ogni istante d’addio
.
Il silenzio al chiaro di luna
accompagna la mano che scrive
sembra che allunghi i nostri passi
.
Attendiamo l’abbraccio dell’ ombra
il gesto che asciuga la data
ci invita a prendere congedo
.
di Giancarlo Stoccoro, qui:
https://www.facebook.com/giancarlo.stoccoro
.
*
.
l’amico dei colombi
.
Giacinto indecifrabile semplicità,
astronauta il sogno infantile,
tornava sui suoi passi ogni giorno
e la luna gli sorrideva.
Parlava ai colombi veri amici
di vita e di strada. Sguardo vivo
e una buona parola all’offerta,
per coerenza non domandava
era figlio della Libertà
autentico cittadino del mondo,
col silenzio di tutte le lingue
a testa bassa osservava il cielo.
Resta in una foto e nei ricordi
una dignità che non si estingue.
.
di Daniela Cerrato, qui:
https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/2021/10/25/lamico-dei-colombi/
.
*
.
aspettavo un resoconto
di come si addormentano
i fiori prima del vento
e sognano di essere finti
.
di Maurizio Manzo, qui:
https://www.facebook.com/maurizio61manzo
.
****************
 

32 pensieri su “Gioielli Rubati 168: Silviatico – Khan Klynski – Franco Bonvini – Marco G. Maggi – Antonella Pizzo – Giancarlo Stoccoro – Daniela Cerrato – Maurizio Manzo.

  1. Bellissime liriche per una speciale domenica in poesia, complimenti agli autori..
    Un particolare apprezzamento a Silviatico e Franco Bonvini.
    Grazie Flavio, per le ottime scelte, buona domenica

  2. Grazie di cuore, sono veramente onorata e contenta di essere presente in questo luogo, insieme a tanti bravi autori e tanti bellissimi testi. Grazie grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.