Ripartenza 31

Per una sana ripartenza, ripensiamo ai social al loro abuso e a come abusano di noi, ci crediamo liberi, ma in realtà non lo siamo: comanda come sempre il soldo. Questo è un semplice trailer, ma vi invito a reperire e a vedere tutto il docufilm. The social dilemma approfondisce alcuni aspetti dei social media: la dipendenza che provocano, in particolare nei più giovani, l’uso in politica, il contributo alla diffusione di teorie complottistiche, gli effetti sulla salute mentale. Il documentario presenta allo spettatore, attraverso una serie di interviste, un ritratto dei social media e delle problematiche che causano, sostenendo che siano una minaccia, ma il documentario non prevede solamente l’argomentazione di antitesi riguardanti l’uso dei social media, ma molto spesso si parla di in generale di tutta internet. Insomma, milioni, miliardi, di persone sono influenzate da poche menti che stanno dietro facebook, google o twitter. Il secondo problema è quello della dipendenza dai social. Gli intervistati spiegano che il creare una sorta di dipendenza verso i social è una caratteristica voluta e non un errore. La manipolazione del comportamento umano a scopo di lucro è di primaria importanza per le aziende e ciò viene attuato grazie allo scorrimento infinito e alle notifiche push, che mantengono gli utenti costantemente impegnati. Ti credi unico? In realtà sei uno sfigato come tanti e col cervello più manipolato del lecito.

15 pensieri su “Ripartenza 31

  1. dall’arrivo delle tv commerciali c’è stato l’aumento dell’ influenza nociva della pubblicità a martellamento continuo. E il percorso per rimbambirci è stato piuttosto facile,da esseri pensanti siamo diventati acquirenti compulsivi di ogni diavoleria. Purtroppo con la tecnologia non ci condizionano solo negli acquisti ma nelle scelte quotidiane, anche le più impensabili

  2. a proposito di cloni (mai seguita la moda, io. Solo quello che mi sta bene, e siccome ho un gusto raffinato e una notevole competenza in fatto di estetica…) (e non mi fare una pernacchia!)
    comunque dicevo, a proposito di cloni, che mi dite del fatto che tutti gli uomini in tv o quasi vantano una (accidenti a loro!) cravatta a pallini?

    Tra un po’ se la mette pure il papa!

  3. Assolutamente vero. Ho seguito un corso di aggiornamento sull’impiego dei social nei bambini e ci spiegavano come il solo semplice scroll, il ditino che va su e giù per capirci, introduce già di suo una dipendenza a livello scolare., In soldoni non solo ciò che ci viene indotto, ci manipola, ma anche assuefarsi a gesti di banale significato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.