Duecento anni

Il prezzo è buono,
la malinconia si ripete
mille e mille volte.
Così la notte si fa nera,
il vento contrario, crolli
cui scampare.
Ora è paesaggio di luna
con anello a doppia spirale.
Duecento anni e nessuno
ricorderà più infinite veglie,
lo stato di grazia spuntato
dopo un temporale
e subito avvizzito con realismo.
Illusioni senza precedenti
lasciate dentro un banco dei pegni
da chi è passato prima
senza insegnare
o lasciar detto qualcosa.

8 pensieri su “Duecento anni

  1. …..non lasceremo significative tracce, delle nostre esistenze, a chi porrà passi nella vita in un lontano e inimmaginabile futuro…
    Buon pranzo Flavio

  2. ogni difficoltà è sulle spalle di chi l’affronta, si è soli anche se qualcuno suggerisce una via di fuga, perchè le situazioni possono essere simili ma diverse le circostanze. Bei versi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.