Gioielli Rubati 157: Maurizio Manzo – Luca Parenti – Biagina Danieli – Carlo Becattini – Daniela Cerrato – Salvatore Leone – Gary J Steele – Ivanna Pedretti.

Buon Ferragosto in poesia a tutti
.
 
GRIGLIATA
.
Sciogliere carne e ossa
intasare vene e radici
affogarle di fuliggine
riportare origliare
se non ti ferma l’odore
che alcuni dicono che urla
altri solo che puzza
qualcuno pensa carne
della tua carne
oppure terra soltanto
terra che sbriciola
annerita che importa
se affumica il cardo
se il mare cuoce alla brace
la pace che dopo pasce
in fondo è solo fumo
disteso nero
una gran grigliata di pesce
un banchetto per pochi
disegno a carboncino.
.
di Maurizio Manzo, qui:
https://ilcollomozzo.wordpress.com/2013/08/11/grigliata/
.
*
.
BERSAGLIO
.
drena la tua pena
nasconditi nel bosco
coi tuoi fucili
e le armi bianche
strano pensarti vivo
coperto di foglie
e fiori appassiti.
.
ti contengo
in una idea semplice
e contrita:
l’appetito ti farà civile
o incivile nei tuoi
scatti d’ira.
hai preso la mira
sbagliato bersaglio.
.
di Luca Parenti, qui:
https://www.facebook.com/profile.php?id=100014740399197
.
*
.
raggio di sole
.
ai margini, solitaria, camminava tra fiori e ortiche.
bellezza e dolore ad ogni passo, un po’ dell’uno, un po’ dell’altro.
ma il sole davanti era un richiamo. un imperativo.
continuò. e la meraviglia crebbe. poteva farcela.
il suo unico desiderio: diventare raggio di sole.
era dentro ogni spasmo di fatica.
era dentro ogni contrazione muscolare.
venne il tempo, finì lo spazio e fu divorata dal fuoco.
bruciò e si trasformò.
raggio solare che scalda e matura ogni seme di vita.
.
di Biagina Danieli, qui:
https://biadoit.wordpress.com/2021/07/27/raggio-di-sole/
.
*
.
Che peccato!
.
Osservo il grigiore di questa vita
attraverso la finestra bagnata di pioggia
anima e cielo unico colore
sopra di me passi inesistenti
sopra di me passi incuranti
il disordine è ovunque
nel letto disfatto
nella porta semi aperta
nei miei pensieri occulti
nel fruscìo della pioggia
ancora musica per l’anima
e proprio per lei l’inquietudine cresce
da anima ad animale il passo è breve
che peccato potevamo essere Dei.
.
di Carlo Becattini, qui:
https://fioriscenelbuio.wordpress.com/2021/07/28/che-peccato/
.
*
 
.
notti senza fine
.
Pareti appese ai punti cardinali
cielo e terra faccia a faccia
in un dialogo eterno muto,
l’insonnia addenta un’altra notte
la pelle madida ha respiro corto,
tiepida l’aria gira, si diffonde
da un’elica appesa senza carlinga.
Forse differenti le idee nascenti
da notti siberiane o australiane,
le varie Irina o Scarlett ricamano
con altri inchiostri i notturni,
penso a come potrebbero essere…
forse nemmeno così diverse fra loro
giusto i capelli, qualche lentiggine
la bocca il naso qualche neo e le dita
ma credo che gli occhi possano avere
la stessa luce a guidarle tra laghi
boschi e pianure di ricordi e sogni.
Così distanti e vicine nel fare disfare
ritratti delle ore insonni, mentre altri
camminano lavorano fanno l’amore,
dipingono sognano notti senza fine.
.
di Daniela Cerrato, qui:
https://ilmondodibabajaga.wordpress.com/2021/07/30/notti-senza-fine/
.
*
.
Nelle braccia di Atlante
.
Mantenere la rotta
nei bianchi umidi che s’infrangono alle spalle
mentre il canto di una maliarda stordisce.
Mantenere la calma degli orizzonti
dispiegando al vento le scapole.
Fissando linee d’oro di un tramonto che collassa,
avanti tutta! Mi chiedo in quale azzurro
riemergeranno le tue costole.
Se cercare in lontananza, una mano
a pararmi gli occhi, e labbra di sale
mi salverà dalla brezza affilata sul collo.
Avanti tutta! fino a perdermi nelle braccia
di Atlante.
Vorrei toccare terra, nel grido affamato
del gabbiano. Rimango nudo davanti al mare
senza alcuna vergogna, pentimento.
Mi bagno la fronte in benedizione, nella deriva
degli occhi, accolto da una luce
che riposa sulle rocce.
.
di Salvatore Leone, qui:
https://ssalvatoreleone.wordpress.com/2021/06/29/4964/
.
*
.
In molti luoghi

 

.
immagina il fiore
mai visto
squisita solitudine
.
questo fiore in un prato
circondato
integrante
.
questo prato
affollato
di sublime bellezza individuale
.
questa bellezza
di tutte le cose
una semplice verità
.
di Gary J Steele, qui:
https://steele646.wordpress.com/2021/08/05/in-many-places/
.
*
.
Vivo come un’eccedenza
.
Vivo come un’eccedenza
sono in più.
In questo spazio aperto di vertigini irrisolte
il mio corpo rovina greve.
Brama di riposare dentro al ventre da cui fu espulso.
Con tutto il suo essere spinge di nuovo verso l’eclissi,
sfugge la sfiducia di abbracci persi e calore mancato.
Cerca una quadra,
un breve incanto.
Ma non può che sagomarsi a ciò che il reale gli preme addosso.
e quel che più lo sconcerta è la libertà
scambiata per camicia di forza.
.
di Ivanna Pedretti, qui:
https://uncielovispodistelle.wordpress.com/2021/07/14/vivo-come-uneccedenza/
.
******************

20 pensieri su “Gioielli Rubati 157: Maurizio Manzo – Luca Parenti – Biagina Danieli – Carlo Becattini – Daniela Cerrato – Salvatore Leone – Gary J Steele – Ivanna Pedretti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.