Non ho piu’

con la pelle scavata d’inverni,
mi sento giovane alle soglie del seno:
quello che non ho mai avuto, avrò,
sulla pelle che profuma di sangue
non si sente urlare,
pensando sia gradevole il suo profumo
e altrettanto lo scricchiolio
di alberi fottuti dal vento;
le unghie guardano senza interferire,
gialle di anni e amici
che non ho piu’

12 pensieri su “Non ho piu’

  1. L’immaginoso si pregna di pensieri positivi, per il futuro, tenendo a mente, eventi cari d’un passato, che non torna…
    Buon inizio settimana Flavio

  2. Molto bella Flavio: la trovo una riflessione epifanica, legata probabilmente ad uno di quei momenti in cui l’immanente si manifesta nelle pieghe del quotidiano ed illumina la meschinità delle piccole beghe del materiale, proiettando l’ottica su una dimensione superiore, purtroppo sempre più assente nella prospettiva del nostro agire. Da persona di formazione assolutamente laica – l’immanente per me non è necessariamente il senso del divino inteso nei dogmi delle scritture, ma lo spirituale in senso assoluto – e legato contadinamente alla “terra”, ma attento da sempre alla sfera del sacro, trovo questa tua poesia emblematica in tal senso. Un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.