Le volpi

Le volpi hanno tolto
clamore allo sciopero generale
a oltranza, i pochi
che ancora lavorano
hanno a carico due pensionati
e molti meno figli,
soprattutto hanno paura di parlare
tanto non li ascolta nessuno
e chi lo fa è nemico,
che se lo porta via non visto
durante il coprifuoco imposto
verso le quattro del mattino,
quando anche i teorici della rivoluzione
dormono esterrefatti
dalla mancanza di coraggio e idee:
meglio commemorare
la caduta del nazismo nel Quarantacinque
cantando da un balcone
e ritrarsi prontamente
al primo cenno di sole.
I figli non avranno figli.

22 pensieri su “Le volpi

  1. Una bella e triste realtà, la volpi, quadrupedi sono comunque meravigliose, chi pensa invece di essere una volpe, spesso è un fagiano, che ha si degli splendidi colori nel piumaggio, ma quanto a cervello….

  2. In un’epoca in cui, è stato messo a tecere, ogni soffio di ribellione, si prosegue in un percorso oscuro,ove i posteri saranno muti…
    Buongiorno Flavio

  3. Il problema è che da mondo e mondo le volpi hanno sempre governato e assoggettato le masse in quell’alternanza che vuole, come hai detto giustamente tu, rivoluzione e restaurazione. Se poi una rivoluzione porta alla ghigliottina o a un gulag, allora, ritornano le volpi di prima e il ciclo ricomincia, inarrestabile. Dovremmo prendere coscienza? Vero! Ma il nostro individualismo ce lo permetterà?

    • Noi italiani, dalla caduta dell’Impero romano in poi, siamo stati abituati a essere conquistati, assoggettati e Guicciardini chiosò con l’immortale “Franza o Spagna, purché se magna”. Siamo un popolo che si crede furbo per nascita, a un punto tale da avere smarrito persino coscienza e identità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.