Il Vaccinone 20

Certi politici sono come i cani di piccola taglia, più son piccoli e più fanno casino, meno voti hanno e più rompono le balle all’intera nazione, specie quando dorme. Prendiamo un partito a caso: er Piddì (Porelli Dormono), il partito più perdente della storia repubblicana. A qualsiasi elezione il Piddì si sia presentato, le ha perdute, e se per caso (a volte è capitato pure) le ha vinte, chiede la riperdita, o anche il riconteggio dei voti perché ai dirigenti piddini paiono un po’ troppi. Insomma, pur di perdere farebbero i brogli al contrario. Solo loro potevano scegliersi un segretario che gli ha svuotato le casse per propagandare un referendum scritto da un’agenzia di rating estera, perderlo, e lasciare a casa oltre un centinaio di dipendenti per mancanza di fondi. Solo il PD (Partito Desertico) poteva farsi turlupinare parlamentari eletti coi loro voti e trovarseli contro. Insomma il PD non ha anima, ma Italia viva ne ha tante, soprattutto un’animo rinascimentale. Matteo d’Arabia è stato categorico: l’Arabia Saudita sarà location di un nuovo rinascimento. Infatti là tagliano la testa agli assassini, avvelenano gli oppositori, frustano busoni e adulteri donne, tagliano le mani ai ladri, non c’é libertà di parola, e le donne valgono tot cammelli. Insomma, come nell’Italia del Cinquecento, al tempo del Rinascimento. Don Matteo tiene in ostaggio un intero paese con un partito che non è mai stato votato da nessuno, frangia di opportunisti che alla prima tornata elettorale sarà cancellata, ma il PD esisterà ancora per perdere nuove mirabolanti elezioni. Ancora si martellano gli zebedei per la vittoria alle europee del 2014, chiedendosi come possa essere accaduto.

23 pensieri su “Il Vaccinone 20

  1. Ma ci fosse stato il vincolo di mandato forse sta storia non poteva aver luogo… chi cambia casacca decade punto… libero di farlo , ma si dimette…punto… riforma semplice , assai più del taglio dei parlamentari… li voglio vedè a fa giochini di palazzo a REnzi e ai suoi accoliti…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.