Gli ultimi quattro anni

Il Duemiladiciassette
fu così caldo da costringere
rose recise a gettarsi in acqua.

Il Duemiladiciotto
si ammalò in fretta
non ebbe tempo di sbocciare.

Il duemiladiciannove
fornì impressioni altalenanti
da fissarsi su lastre fotografiche,
conservate fino al momento
in cui la luce fece scempio.

Il Duemilaventi
scalciò ogni certezza,
nessuna verità,
in favore dell’illusione
di finire in fretta,
cucendo bocche e naso
all’impossibilità di dire addio.

23 pensieri su “Gli ultimi quattro anni

  1. una spremuta di tempi non facili, l’impossibilità di dire addio al 2020 è subordinata alla pandemia; credo che fra tutti quelli degni di nota sarà l’anno più indimenticabile proprio per gli strascichi importanti che ci ha lasciato. Buongiorno, ( anche se fa freddo meglio arieggiare e respirare aria nuova 🙂 )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.