Ai Ragazzi

non piove per mesi
poi il cielo rompe,
straripa e diventa uomo

i ragazzi, tutti celibi,
si facevano vedere dopo Natale,
pescavano affetto
contro la solitudine
e il peso degli anni

Paolo, il tuo presepio
vorrei riprenderlo ogni giorno

Romolo un tempo bello
con lo sguardo intristito,
e tre parole ogni volta
ma pronunciate con garbo

Stefano, eri il più talentuoso,
non hai mai detto bugie
bravo com’eri a tacere il vero,
generoso pezzo di pane

e adesso tutti
senza più freddo da battere:
è strano il silenzio
avvolge da donna
le sue cosce quando amano,
supera, se ne va

21 pensieri su “Ai Ragazzi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.