La Maschera

Piacere sono la Maschera,
non stringo mani non ho braccia
ma ne avessi, i miei palmi
sarebbero scivolosi.

Vivo riposta, sfuggente,
nel buio stagnante
di un luogo sconosciuto
intravedo ogni sorella.

Racconto la mia storia a tutti,
quant’è ingannevole la verità
pronta al dettaglio,
data in pasto a cinema chiusi.

Sapere di quante bocche
sia capace, tutte a contenere,
è scoperta quotidiana:
accadimenti che tutti conosciamo.

Rido, piango, so essere
come volete,
immaginare non ha prezzo,
inventare è affare mio.

17 pensieri su “La Maschera

  1. fantastiche certe maschere del teatro greco con cui si trasmette ciò che conviene sul momento, la maschera riesce a confondere l’animo più sensibile e curioso; creata per ingannare fa il suo dovere, se ne conosce la pelle non la carne. Indossarla per sfizio può pure divertire averla incollata perennemente è uno scempio alla natura e prigionìa.

  2. La maschera è un “sembra” una realtà dislocata ovunque in un palcoscenico: dove c’è maschera c’è teatro (che lo si avverta o meno). Ma dove non c’è teatro? Anche quando sono solo con me stesso c’è teatro in cui si recita una doppia parte di attore e pubblico e questo è danno. Solo la “maschera” può essere “nuda” ed essere messa a nudo. Se la tolgo, dietro cosa trovo?
    Forse sono andata fuori da quello che tu intendevi. Ma Pirandello c’è l’ho dentro e tu l’hai fatto venir fuori!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.