Preparate i balconi 31

… fu così che ai 2/3 (o 4/5) del cammin di mia vita, sempre se ho culo, m’addormentai mentre guardavo l’ennesima puntata del mio show televisivo preferito, dopo il monoscopio Rai, “La Pekarna nella Prateria. Fui guidato nell’arduo cammin da Franco Franchi e Ciccio Ingrassia che mi condussero in un mondo ultraterreno e impossibile; un mondo denominato “Italia”, dove ci si accingeva al Natale, festa che commemorava la nascita del Duca Conte.
L’usanza era quella di costruire una rappresentazione, tutta fatta di tappi a corona, della natività del Duca Conte in una clinica privata di lusso e nel contempo di decorare un albero denominato “albero di Natale”, con lucette e piccole palline colorate. Le palline erano strane perché erano tutte a forma di vairus e avevo il terrore anche solo a guardarle.
Per lo spavento mi sono svegliato, in Italia, col Duca Conte che parlava alla televisione e coniava lo slogan Salviamo il Natale.

23 pensieri su “Preparate i balconi 31

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.