Noccioline e Banane: la poesia secondo Renato Pozzetto

Renato Pozzetto, nei panni del Professor Ceciotti, uomo insignificante, professore di lettere perennemente oppresso da un preside corrotto, da una morosa da evitare e da una classe di criminali travestiti da bambini, per sbaglio si cura il raffreddore con un fumento a base di cocaina, nascosta dal fratello scapestrato nel contenitore dell’eucalipto, con effetti devastanti (per gli oppressori). Spassosissimo.

11 pensieri su “Noccioline e Banane: la poesia secondo Renato Pozzetto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.