I poeti

In questo paese esistono tre categorie di poeti.
Quelli che lo sono stati, e non riescono proprio a farsene una ragione. Diventati opinionisti, vuotato il loro sacco da ogni idea, scoppiati, si mettono a pontificare su tutto sfruttando il loro nome.
Quelli che lavorano sodo per farsi un nome e prendere il posto di quelli di cui al paragrafo precedente. Ovvi e loffi, faranno strada: intanto non si lasciano scappare nemmeno una letturina. Sono prezzemoli molto rigogliosi, contestano il sistema perché vorrebbero farne parte.
Quelli bravi cui non interessa nulla di quanto fanno e dicono i poeti. In genere vivono e lavorano in silenzio, scoprirli è una conquista.

32 pensieri su “I poeti

  1. ho scritto di recente sull’argomento, per certi versi sarei anche più rigida. Si è poeti in base a ciò che si scrive. Se cioè si scrive una “poesia” e cioè si è poeti di volta in volta se ciò che si scrive è poesia. Non si è poeti, secondo me, una volta per tutte e/o in base alla fama. Non esistono poeti “togati “.
    Lo si può essere anche una volta sola nella vita.La mia è però una posizione estrema. Resta poi da decidere cosa sia “poesia” Ma di ciò…in altro momento…

  2. Caro Flavio, ho il sospetto che la tua sia una provocazione. Vediamo un po’ cosa ne pensano i miei lettori di questa catalogazione. A me di solito non piacciono, li chiamerò insiemi. C’è chi cerca popolarità ad ogni costo e vende un prodotto. Insomma, si vende. C’è invece chi scrive per diletto, che vuol dire perché gli piace, e si propone in queste stanze cercando di capire se ha davvero detto qualcosa al mondo oppure se ha messo in fila e a capo parole che hanno alcun senso. A me sembra che nessuno osi mai dire non ci ho capito un cazzo. E così per diletto riempiamo le stanze di versi, abbai, miagolii, starnazzi, e tutto il catalogo che ne consegue. Io per prima, mi spaccio per poetessa…chi è senza peccato scagli il primo verso!

    (non me ne vogliate, vi prego…)

  3. che te lo dico a fare 🙂
    poesia e poeti non sono la stessa cosa,
    poesia è fermarsi e stare male,
    poesia è un brano musicale (per esempio questo dei Cure) che nemmeno si capisce (almeno per chi, come me, non conosce l’inglese)
    poesia è qualunque cosa che non riusciamo a scrivere
    per i poeti non ho definizioni, anzi per qualcuno si 🙂
    ciao amico mio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.