ce la siamo fatta 34

Mettigli una Prinz in mano, mettigli una Ferrari (vostra la sfiga della Ferrari), è la stessa cosa. Il week end è stato tragico, ma andiamo con ordine. Agone è stato licenziato e cacciato a calci dal set di Rocco Siffredi; doveva recitare una sola battuta, vestito con la tutina di Achille Lauro: – Il pranzo è servito – strapparsi di dosso la tutina e gettarsi in mezzo alle due pornostar Vagina Seminova (di chiare origini bulgare) e Yogodo Tusudi (di chiare origini giapponesi). Poveretto, ci ha anche provato, ma ha scordato la battuta, dopo avere inutilmente tentato di ricordarla, ha chiesto un gobbo. Il gobbo è arrivato, ma lo ha preso a legnate. Cobra e Monnezza hanno fatto finta di non conoscerlo. In un tentativo disperato di recupero, il Nostro ha tentato di zompare addosso alle due pornostar esotiche, col risultato di atterrare sul fondale della scena, distruggendolo: lo sceneggiatore ha dovuto cambiare titolo al film, che ora è Le Ultime Pompe di Pompei. Monnezza per solidarietà ha incassato anche il cachet di Agone, e insieme hanno deciso di andare a Zeltweg, Austria, per imbucarsi come meccanici nel box Ferrari. I risultati sono sotto gli occhi di tutti, hanno fregato le due macchine e in pista si sono buttati fuori a vicenda, come ai bei tempi di Prost e Mansell, ancora li stanno cercando coi mitra spianati.

18 pensieri su “ce la siamo fatta 34

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.