Ascolta & Leggi: Bach (Invenzioni a due voci) Daniele Barbieri (poesie inedite)

Dietro mia insistenza, Daniele Barbieri mi ha inviato questa manciata di splendida poesia, ricca di echi, fascino e ricerca di complicità col lettore.

falla tutta a pezzi la melagrana, smembrala a grane
rosse tutto sangue, tutto cola, non ti puoi scottare

benché bruci, aprila come un organo vivo, troppo
dolce, sacra, densa e troppo debole, anima cremisi,

non importa che tu la voglia davvero mangiare, basta
questo, basta vivere

***

essere predata come una lepre, ti coglieranno

al balzo, la volpe dirà al gatto che ne valeva
la pena, gustosa era la tua carne, non ne rimane

nemmeno l’odore, adesso, ti hanno rosicchiato il cuore
come l’osso buono alla fine della bistecca, quando

potrai riposare di nuovo ne sentirai la mancanza,
sapeva d’amore, di buono

***

nel cuore, nel mare, nell’osso duro che mi contiene
mentre tesso il filo del senso e di tutta la sua mancanza,

nel mare, nel cielo duro che mi attraversa sotto il sole
violento, nel cuore duro che non capisce, io non capisco

non capisco mai quando il senso si interrompe di un discorso
di amore, sono così bravo con le parole e

le persone sfuggono con tutto il loro senso, il cuore,
il mare rimangono apparati imperfetti, che l’osso

che protegge questa fragilità non può impedire
che le cose scorrano attraverso i sensi per uccidere

***

tuo fiore di cenere, mia rosa amorosa, metafora
tenera, di olfatto tenace, radice di angoscia, rosa

vera, vera, bianca, oscura, densa, di odore che trema,
idea della rosa, rosa totale, carnale, profonda

mio fiore profondo e terribile, radice di angoscia,
l’odore ubriaca, tradisce, questa rosa, questo fiore,

tienila, sostienila, mangiala, rosa di carta e di seta
bruciate, tuo fiore impalpabile e grigio, adesso si disfa

tra le nostre dita

***

saremo un tesoro sotterrato in giardino, un corpo morto
e dimenticato, saremo il corpicino di un uccello

canterino, a notte canteremo una nenia di fantasma
bambino, saremo il sospetto che ci siano cose, fuori,

che noi non sappiamo, che non sospettiamo, ecco, saremo
la mia stessa voce che io non sospettavo di avere,

che non sospettavo di essere, che non ero io
pure sempre essendo io, pur valendone la pena

***

tra la bocca e l’anima un condotto lungo di emozione
accompagna i sensi al collasso, sbattono troppo forte
le imposte, si oscura il senso, scivola la nostra vita

dentro l’altra vita ignota, non tanto simili a dei
fiamme sotto i muscoli, suoni tintinnanti nella notte
che ci copre, battono impazziti gli scuri dell’essere

***

quando rosa è fiore e polvere, quando sassi colpiscono
con il vento il mondo, quando fiore è il nome che noi diamo
a quello che abbiamo o non abbiamo, quando la mia polvere
è quello che resta dei sassi che sono stati tuoi,

quando la tua rosa ha smesso di essere nostra, quando
i sassi colpiscono e sono nomi e fanno male, quando
non c’è più la rosa che fu il nostro nome

*********************************************************************************

Oltre a scrivere poesie, Daniele Barbieri, di formazione semiologo, insegna presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna. Ha pubblicato numerosi volumi di carattere critico, in alcuni dei quali si parla anche di poesia: Nel corso del testo. Una teoria della tensione e del ritmo (Bompiani 2004), Il linguaggio della poesia (Bompiani 2011), Testo e processo. Pratica di analisi e teoria di una semiotica processuale, (Esculapio, 2020). Ha pubblicato due volumi di poesia (La nostra vita, e altro, Campanotto 2004, e Distonia, Kurumuny 2018) e un’altra raccolta (Canzonette) nel volume Emozioni in marcia (Fara 2015). Sue illuminate opinioni, anche sulla poesia, si possono leggere sul suo blog all’indirizzo

http://www.guardareleggere.net.

Sue poesie si possono leggere sull’altro suo blog, all’indirizzo

ancoraunaltrome.wordpress.com.

10 pensieri su “Ascolta & Leggi: Bach (Invenzioni a due voci) Daniele Barbieri (poesie inedite)

Rispondi a poetella Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.